Stampa Stampa
216

STORIA, AMBIENTE E PRELIBATEZZE CULINARIE: IL “MOTORADUNO DEL GOLFO” LASCIA IL SEGNO


Organizzato da due Motoclub del territorio, Scasedati di Amaroni e Alpha Centauri di Borgia, che hanno concentrato le forze per mettere in piedi un grande evento uniti da una passione comune

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  17 MAGGIO 2022 –  Come sempre un grande evento, anche quest’anno non poteva essere altrimenti con il “Motoraduno del Golfo”.

Dopo due anni di fermo per via del Covid, sono stati tanti i motociclisti partecipanti sia calabresi che provenienti da altre regioni. Circa 550 gli iscritti che hanno varcato l’entrata sotto il gazebo dell’Avis per dar vita ad un motoraduno improntato a storia, cultura e prelibatezze culinarie.

È stato organizzato da due Motoclub del territorio, Scasedati di Amaroni e Alpha Centauri di Borgia, che hanno concentrato le forze per mettere in piedi un grande evento uniti da una passione comune.

La manifestazione è stata patrocinata dai Comuni di Amaroni, Borgia e Centrache, con il supporto della Pro Loco di Borgia e di alcuni sponsor, per una due giorni di emozioni tra cultura e scorci paesaggistiche.

Il primo giorno, partenza da Amaroni, città del miele, passando per un orizzonte mozzafiato con lo sfondo del castello di Squillace, per recarsi nel bellissimo parco Scolacium di Roccelletta con accoglienza e visita nell’interessante percorso di archeologia industriale al museo archeologico, per poi recarsi a Borgia dove il Motoclub Alpha Centauri, in collaborazione con la Pro loco, ha organizzato l’aperitivo con prodotti tipici del territorio, per poi far rientro ad Amaroni per la cena e l’intrattenimento musicale e giochi, con un angolo cubano naturalmente tutto rigorosamente omaggiato dallo staff.

Nel secondo giorno, visita a Centrache dove l’amministrazione comunale con in testa il sindaco ha organizzato un ricco aperitivo per tutti i centauri; subito dopo partenza per il bosco sospeso, un parco avventura immerso nei boschi delle Preserre Catanzaresi dove i colori del bosco hanno la grande capacità di farci sentire in pace con noi stessi.

Anche qui è stato organizzato un aperitivo d’accoglienza: tanti partecipanti non hanno esitato a fare parte del percorso aereo che offre la struttura.

Ora di pranzo, ora di tornare al campo base per degustare un menù tutto made in Amaroni con penne alla lupara e miele e formaggi.

Tanti i gli apprezzamenti per gli organizzatori, tanti i complimenti per come sono stati gestiti i due giorni, ma soprattutto per come si è voluto dare valore al territorio e al mototurismo.

Dopo il pranzo, le premiazioni con la consapevolezza che bisogna fare rete e squadra tra associazioni e istituzioni per dare valore al territorio.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.