Stampa Stampa
181

STELLE GUARDANO STELLE, AD AMARONI VA IN SCENA LA GRANDE MUSICA


Applausi a scena aperta per il concerto dei giovani orchestrali “Ossolani”

di Fra. POL.

AMARONI (CZ) –  13 AGOSTO 2019 – Ad Amaroni anche le stelle stanno a guardare.

E già, perché in una magica notte di San Lorenzo, “E..state ad Amaroni” ha proposto il concerto dell’Orchestra dei Giovani Musicisti Ossolani.

Stelle per “stelle della musica”: nella suggestiva cornice del centro storico, 70 giovani strumentisti (la più piccola ha appena 8 anni e suona il violino) hanno occupato interamente Piazza dell’Emigrante per proporre al numeroso e affascinato pubblico un repertorio delle più belle colonne sonore di film di sempre.

Da Nicola Piovani a Ennio Morricone con un medley dei pezzi più famosi, da Nino Rota, con le musiche de Il Padrino, ad Astor Piazzolla fino a un medley delle musiche disco degli anni ’70 è stato un gran sentire.

A presentare la serata il sindaco Luigi Ruggiero che ha annunciato “l’ouverture” con l’Inno di Mameli. Mai pezzo fu più indicato per un richiamo all’unità di noi italiani in un momento così delicato per il nostro Paese.  

L’orchestra GMO è uno dei tanti  progetti portati avanti dall’Associazione “Suoniamo”, che ha sede a Domodossola e  opera da circa 18 anni. 

Il futuro di questo progetto è costruito intorno ad una scuola di musica dove i bambini hanno la possibilità di seguire un percorso ludico – didattico  fin dai primi mesi d’età con l’organizzazione di corsi genitori – bambino che non superino i 3 anni. Poi  si ha la possibilità di seguire la propedeutica musicale, sino a circa 7 – 8 anni.

A questo punto i ragazzi si approcciano agli strumenti, li scelgono e li suonano. L’Associazione, dunque offre ai giovani musicisti l’opportunità di esprimersi in un tessuto sociale favorevole al loro sviluppo.

L’attività dei musicisti è intensa: circa 30 concerti l’ anno, con appuntamenti fissi quali, ad esempio, “Il ballo delle debuttanti di Stresa”. Le trasferte estive, come quella che li ha fatti arrivare per la prima volta  quest’anno in Calabria, anche ad Amaroni, servono da collante  e sono fondamentali per  consolidare il gruppo, sia dal punto di vista sociale che musicale.

E di tour estivi  l’orchestra  GMO ne hanno fatti tanti, anche in Portogallo, Scozia, Belgio, Germania.

A dirigere magistralmente i musicisti  Alberto Lanza, fondatore nel 2001 dell’orchestra GMO e direttore artistico dell’ Associazione “Suoniamo”. E’ lui, insieme al consiglio direttivo dell’Associazione, l’anima e il cuore di questo bellissimo progetto.

L’orchestra riceve un sostegno economico dall’associazione ma attiva anche  forme di autofinanziamento sia attraverso le serate, sia attraverso il merchandising e i cd del loro repertorio musicale, prevalentemente le colonne sonore di film.

Questo  interessante  progetto culturale e  di vita  è stato negli anni sostenuto anche da privati, Fondazioni e banche,  a testimonianza della valutazione positiva che è stata riservata a tutte le proposte  dell’Associazione.

Amaroni  ha avuto il privilegio di assistere ad un concerto emozionante ed è stata ben lieta  di  ospitare un’  iniziativa  così importante, che offre numerose opportunità a questi giovani musicisti Piemontesi: imparare  a stare insieme, a darsi da fare, a essere autonomi,  a comprendere che la musica è anche un’occasione di natura professionale.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.