Stampa Stampa
28

STALETTI’ (CZ) – Via Crucis nelle famiglie pensando a San Josè Maria Escrìvà


cristo in croce

Tradizionale rievocazione della Passione di Cristo nelle famiglie. Quest’anno il parroco don Roberto Corapi ha scelto quelle di via San Gregorio

Articolo di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

STALETTI’ (CZ) – 6 APRILE 2015 – Protagonisti i ragazzi si è svolta a Stalettì presso la Via S. Gregorio, la via Crucis Tradizionale nelle famiglie, con l’animazione dei giovani e dei ragazzi di terza media, che accompagnando don Roberto in ogni abitazione dove è stata posta la stazione, hanno letto meravigliosamente.

Quest’anno il parroco don Roberto Corapi, ha scelto le famiglie di via San Gregorio, con meditazioni molto profonde di San Escrìvà fondatore dell’Opus Dei, dove il giovane sacerdote fa parte. La Via Crucis ha affermato don Roberto, non è una devozione triste: la gioia cristiana ha le sue radici a forma di Croce. Se la Passione di Cristo è via dolorosa, è anche il cammino della speranza e della sicura vittoria. A portare la Croce di legno, costruita l’anno scorso dai giovani, loro stessi, si, perché queste tradizioni si devono tramandare a loro ha affermato don Corapi e non vanno perse, perché tutto ci deve portare a Cristo.

Un altro gesto bello voluto da don Roberto è stato quello di legare Parrocchia e Convento , la prima stazione nella Chiesa Parrocchiale e l’ultima presso il Convento, ha voluto dare un segno tangibile di comunione tra le due realtà, insieme per un unico scopo; la salvezza delle anime nel servizio a Dio. Molta la partecipazione di tutta la comunità e in modo particolare dei giovani, che non lasciano mai da solo don Roberto.

Loro, ha affermato don Roberto, sono la speranza e la testimonianza di come è bello stare in Chiesa, servire la Chiesa, amare la Chiesa e fare tutto per amore di Gesù. Tutto questo, ha affermato don Roberto è grazia di Dio e dobbiamo ringraziare Lui per tutto ciò che fa per noi. Dobbiamo seguirlo sempre il nostro Gesù, dobbiamo amarlo sempre, dobbiamo stare con Lui, sulla via dolorosa, anche e in modo particolare sul monte Calvario. San Escrìvà era solito affermare che la vita cristiana si riduce a seguire Cristo: questo è il segreto. E aggiungeva: accompagnarlo cosi da vicino, da poterci identificare con Lui”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.