Stampa Stampa
2472

STALETTI’ (CZ) – Sigilli al “Blu 70”, tre indagati


Una veduta dall'alto del "Blu 70"
Una veduta dall’alto del “Blu 70”

Secondo la Procura di Catanzaro non sarebbero state rispettate la norme a tutela della pubblica incolumità

di Redazione 

STALETTI’ (CZ) – 12 DICEMBRE 2014 – La procura della Repubblica di Catanzaro ha disposto il sequestro preventivo della nota discoteca “Blu 70”, la struttura che sorge tra gli scogli di località Copanello. 

Nel provvedimento firmato dal pm Giuseppe Perri al titolare del locale, l’imprenditore  Nicola Frangipane,  viene contestata <<l’apertura all’esercizio di pubblico spettacolo destinato a sala da ballo e discoteca senza aver osservato le prescrizioni dell’autorità a tutela dell’incolumità pubblica e in particolare in assenza del prescritto parere di agibilità denegato con il verbale della commissione di vigilanza del 6 agosto 2014>>.

Indagati anche il sindaco di Stalettì Concetta Stanizzi e il responsabile dell’ufficio tecnico comunale <<per violazione – si legge nel provvedimento di sequestro –  di precise regole di comportamento e per non avere vietato la prosecuzione dell’attività di pubblico spettacolo sul presupposto della quale avevano concesso un’area da destinare a parcheggio>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.