Stampa Stampa
61

STALETTI’ (CZ) – “SEPOLCRI”, QUANDO LE TRADIZIONI SI TRAMANDANO AI PIÙ PICCOLI


Una giornata in parrocchia per spiegare ai bambini del catechismo un’antica usanza

 di Franco POLITO

 STALETTI’ (CZ) –  7 MARZO 2017 –  Un percorso che non conosce soste.

 Da qualche anno l’ha messo in piedi il parroco don Roberto Corapi con l’idea di riprendere le risalenti tradizioni del posto. L’ennesima iniziativa in questa direzione ha coinvolto i bambini.

 Tanti bambini “chiamati” in Parrocchia per una giornata di ripresa dell’antica usanza dei “Sepolcri”. La prima classe del catechismo, aiutati dalle giovani catechiste hanno  realizzato i “Sepolcri” che poi verranno esposti il Giovedi Santo sull’altare della Reposizione”. I bambini hanno portato tutto l’occorrente; terra, ceci, lenticchia e vaschette.

 Il risultato è stato eccellente. Le piantine ora dovranno stare al buio per quaranta giorni e quaranta notti ed essere annaffiate quotidianamente.  Don Roberto, soddisfatto, ha spiegato ai bambini che il chicco di grano deve morire per produrre frutto. «Cari bambini – ha detto il sacerdote –   tutto questo è dono di Dio. Dobbiamo riprendere tutte le ricchezze dei nostri nonni e anziani, patrimonio essenziale per vivere la nostra fede e le nostre usanze».

 Il Giovedi Santo, don Roberto vuole che siano proprio i piccoli a deporre sull’altare i “Sepolcri ”  che sino ad allora avranno creato, frutto del loro lavoro quotidiano e del loro amore per Gesù e per il Vangelo.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.