Stampa Stampa
216

STALETTÌ (CZ) – OGGETTI SACRI IN UNA SCARPATA, MESSE NERE A CAMINIA?


Simboli della cristianità occultati in luogo difficilmente accessibile dai non esperti. Molti gli interrogativi senza risposta

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)  

STALETTI’ (CZ) – 20 APRILE 2016 – Oggetti sacri in una scarpata  nella scogliera di Caminia, in mezzo a cespugli di ginestre selvatiche rinvenuti un grande crocifisso in legno, una bibbia, un rosario e immaginette sacre in gran numero.

A che cosa servono chi li ha gettati, ma soprattutto perché? Sono stati usati per qualche messa nera nella scogliera di Caminia al lontano da occhi indiscreti? Le domande sono tante, il fatto è che in mezzo a questa scarpata difficilmente accessibile ai non esperti, sono presenti i simboli della cristianità, il crocefisso, simbolo cristiano per eccellenza, dove Gesù Cristo ha sofferto e morto per l’umanità, la bibbia, che racchiude tutto il sapere sul cristianesimo, il santo rosario ,per pregare anche lontano dalla chiesa ma vicino alla parola di Dio e dei santi, e le immaginette sacre, i santini sono segno di grande devozione.

Tante le domande, ma al momento nessuna risposta, se non perché gettare simboli legati al cristianesimo in un momento difficile, dove la stessa religione in paesi del mondo in guerra viene combattuto con la perdita di molte vite umane, e le stesse chiese sono diventate campi di battaglia.

Le messe nere, vengono tuttavia praticate anche nella società moderna da gruppi di “satanisti”, sette abbastanza diffuse. I praticanti o adepti si riuniscono in luoghi isolati, preferibilmente in casolari abbandonati quali vecchie cascine, chiese sconsacrate o in boscaglie fitte ed impenetrabili per non farsi notare.

La scenografia delle chiese sataniche richiede drappi neri, paramenti ad imitazione degli abiti sacerdotali e persino l’uso di messali e leggi.La messa nera è celebrata in latino secondo un rito che ricalca quello della Messa tridentina cattolica: ad esempio la frase “Adiutórium nostrum in nómine Dómini” viene trasformata in “Adiutórium nostrum in nómine Dómini Inferi”.

Le caratteristiche del rito della messa nera sono descritte in maniera discordante . Secondo alcuni studiosi cattolici per officiare una messa nera sono necessarie ostie consacrate.

Gli elementi ritenuti indispensabili affinché il rito sia efficace sono i seguenti: la presenza di una croce rovesciata e il saluto “Ave Satanas”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.