Stampa Stampa
1018

STALETTI’ (CZ) – La “parrocchia fuori” con la Madonna Pellegrina a Caminia e a Copanello


La Madonna Pellegrina per le vie di Caminia e Copanello

La Madonna Pellegrina per le vie di Caminia e Copanello

Il parroco don Roberto Corapi, affiancato dai giovani della parrocchia, oltre che nel centro cittadino “ha portato” la Madonna anche nelle due località turistiche

 di Redazione

 STALETTI’ (CZ) – 30 MAGGIO 2014 – Continua a Stalettì la “Peregrinatio Mariae”, voluta fortemente dal giovane parroco don Roberto Corapi, presso tutte quelle famiglie che hanno fatto richiesta.

 Don Roberto affiancato dal gruppo giovani della parrocchia si è recato con la Madonnina presso le famiglie non solo di Stalettì, ma anche presso le famiglie di Caminia e di Copanello.

 <<Anche Caminia e Copanello è parrocchia anche nelle zone di periferia la Madonna deve sostare, proprio perché Maria, la sua presenza con la sua visita, vuole dimostrare  sempre di più l’amore che ha verso tutti>> è l’attenzione di don Roberto verso queste zone di alto flusso turistico.

 La Madonnina Pellegrina, è stata accolta a Caminia nella gioia, fra canti e preghiere, e per due giorni è stata presso la famiglia Iannelli per tutta la zona, mentre a Copanello, punto di ritrovo e di accoglienza  e di preghiera è stata la famiglia Vatrella.

 Proprio un vero pellegrinaggio si è svolto in questi giorni a Caminia e a Copanello, dove don Roberto, formando i centri di ascolto ha sviluppato alcuni punti di meditazione  della bellissima lettera di monsignor Bertolone per il mese di maggio dal titolo: Regina del cielo, rallegrati.

 <<Ogni giorno della nostra vita – ha affermato don Corapi – dobbiamo rallegrarci  per e con Maria , vivendo il nostro quotidiano, la nostra missione, il nostro cristianesimo con la piena fiducia in Dio, certi che la Madonnina ci accompagnerà sempre in tutte le vicende tristi e belle della vita. Caminia e Copanello, in questi giorni devono infuocare di grazia e di amore perché la Madonnina  è voluta venire anche è in modo speciale da voi>>.

 Tutto questo, è segno tangibile dell’attenzione e della premura di don Roberto per non far sentire nessuno escluso dalla vita parrocchiale.

 Sì, perché don Roberto attraverso la sua pastorale a 360° è convinto che la chiesa si fa fuori, tra la gente e con la gente, nei bar nelle piazze, fuori dalle mura parrocchiali.

 E don Roberto fuori dal tempio è uscito per davvero e anche con la Madonna.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.