Stampa Stampa
130

STALETTI’ (CZ) – LA “CUMFRUNTA” ILLUMINA IL CUORE DI TUTTI


Bagno di folla per il tradizionale incontro tra l’Addolorata, il discepolo Giovanni e Gesù risorto

Articolo e foto di Fra. PO. 

STALETTI’ (CZ) – 18 APRILE 2017 – Presenze, tante, nei giorni clou della Settimana Santa a Stalettì.

Intensa la partecipazione di fedeli, accorsi anche dal comprensorio, nella Santa Messa della Veglia Pasquale, durante la quale il parroco don Roberto Corapi si è rivolto ai presenti con il monito forte a non avere paura di niente e di nessuno. «Non abbiate paura di dire la verità – ha detto -, non abbiate paura di amare , spalancate solo  il cuore a Cristo Risorto, Lui il Vivente è la nostra gioia».

Bagno di folla anche Il giorno di Pasqua per la Solenne Celebrazione Eucaristica. Don Roberto, da sognatore, ha immaginato «una Stalettì che toglie l’Io dal proprio cuore e ogni egoismo e divisione, una Stalettì che ama». Pregando per la pace nel mondo, si è detto sicuro che «il Risorto deve spazzare via i tanti venti di guerra che ci sono nel mondo intero».

Dopo la Santa Messa, tutti in processione  verso il Piano di San Gregorio per la tradizionale “Cumfrunta”. I fedeli hanno  accompagnato la Vergine Addolorata e il Discepolo Giovanni, che Gesù amava tanto. I viaggi di Maria Addolorata, tutti i sette viaggi di San Giovanni, hanno fatto si di trovare Gesù Risorto. L’abito di Maria all’incontro col suo Figlio si è trasformato in Luce, perché il Vivente è la Luce vera  e quando lo si incontra tutto si trasforma e la tua vita si illumina  e il tuo volto brillerà.

Tra lacrime ed emozioni, è seguita la processione per le vie del paese. Al suono  della Banda Città di Borgia, tra canti e preghiere, alla presenza del primo cittadino Concetta Stanizzi, don Roberto e i suoi giovani, hanno scritto un’altra  bella pagina  di storia  nella Comunità  di Stalettì.

Una storia fatta di riti e tradizioni  patrimonio di un popolo e ricchezza di fede.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.