Stampa Stampa
137

STALETTÌ (CZ) – IL “GRAZIE” DEI “CUORI GIOIOSI” CHIUDE L’ANNO CATECHISTICO


Parroco, bambini, famiglie e catechisti hanno festeggiato la conclusione dell’intenso periodo di vita pastorale e catechesi

di Franco POLITO

STALETTI’ (CZ) – 21 MAGGIO 2016 –  “Grazie”: parolina magica. Si usa nella vita di tutti i giorni per riscontrare una gentilezza.

A Stalettì da qualche anno è il nome della Festa che conclude l’anno catechistico. “Festa del Grazie”, appunto, l’epiteto affibbiato alla “goliardia” dal parroco don Roberto Corapi e dal suo gruppo di catechisti.

“Festa del Grazie”, appunto: all’oratorio dei “Cuori Gioiosi”  va in scena il “ringraziamento” a Dio per la fine di un anno  di intenso lavoro pastorale e di catechesi. Tutti davanti al piazzale della chiesa: bambini, ragazzi e catechisti ci hanno dato dentro con tanti giochi divertenti. Poi il buffet. In piena gioia sono stati consumati i dolci preparati dall’amorevole cura delle mamme.

Soddisfatto, don Roberto ha espresso parole di ringraziamento e di lode a tutti i bambini del catechismo e ai genitori che li hanno accompagnati durante un anno trascorso nella “continua catechesi” alla scuola del Vangelo. «Dobbiamo insistere su questo ritorno alla dottrina – ha sottolineato il sacerdote -. Oggi più che mai l’uomo deve ritornare  a Dio perché senza di Lui nella nostra vita non possiamo fare nulla. Bisogna insieme alle famiglie, lavorare per trasmettere i valori cristiani ai nostri bambini. Per fare questo dobbiamo essere noi, i testimoni della fede. Prima di tutto noi, innamorati di Dio per far innamorare i bambini. Mettere passione ed entusiasmo per quella che è la trasmissione delle fede».

Don Roberto, ribattezzato “Don Smile” per il sorriso sempre stampato sul volto, guarda già al futuro e dice “grazie”. Guai fermarsi. «Oggi noi tutti con questa festa –  ha aggiunto  –  vogliamo dire grazie a Dio per un altro anno trascorso insieme, impegnandoci sempre di più per il prossimo anno catechistico. Voglio dire grazie a voi bambini e ragazzi, ma in modo particolare grazie a tutto il gruppo catechistico che con amore e spirito di servizio, nella gratuità evangelica, guida questi bambini e ragazzi sulle strade della vita, con Cristo Gesù nei loro cuori».

Il messaggio finale e di incoraggiamento è per i catechisti. «Forza, speranza e coraggio   – ha concluso –  per annunciare il Vangelo in questo mondo che va contro corrente e più delle volte contro Dio».

All’anno prossimo. Adesso tutti in “vacanza”. Con un “grazie” e il “cuore gioioso”.  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.