Stampa Stampa
628

STALETTI’ (CZ) – LA TRAGEDIA – Don Roberto Corapi ricorda Katia Calabretta


Katia Calabretta, sfortunata e profondamente religiosa

Katia Calabretta, sfortunata e profondamente religiosa

La giovane è scomparsa all’improvviso a soli 31 anni vinta da una leucemia fulminante. Molto vicina alla parrocchia, era rimasta orfana di padre. Ieri i funerali

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano della Calabria)

STALETTI’ (CZ) 26 GIUGNO 2014 – Stalettì si stringe attorno alla famiglia per l’immatura scomparsa di Katia Calabretta di soli 31 anni. una leucemia fulminante non le ha dato scampo. Katia era molto vicino alla parrocchia di don Roberto Corapi, era molto attiva con i catechisti e il loro percorso spirituale.

Di questa improvvisa scomparsa parla il parroco della chiesa matrice di Staletì, don Roberto Corapi. <<Katia Calabretta, 31 anni, colpita da leucemia fulminante muore all’ospedale di Catanzaro – dice don Roberto – vicina alla parrocchia figlia spirituale della nostra comunità cristiana,la sua è stata una vita di sofferenza. Perde il papà giovane in un incidente stradale>>.

<<Ragazza solare vicina ai bisognosi, umile – continua don Roberto Corapi – intelligente e buona. Katia amica di tutti dal cuore grande, fede matura e vita cristiana autentica. Fin da piccola rimasta orfana di papà si è sempre contraddistinta per le sue doti lavorative e umane, non ha mai rifiutato un sorriso a nessuno>>.

<<Perdo una figlia spirituale che sempre mi ha seguito – dice ancora il parroco – ascoltato e pregato insieme a me, perdo una giovane dal cuore grande, la comunità di Stalettì si impoverisce ma si arricchisce il cielo di un anima che certamente è dinanzi a Dio>>.

<<Da lei – conclude don Roberto – traggo le azioni sempre buone a servizio del prossimo e l’unione con Dio nella vita sacramentale, era innamorata di Dio e della Madonna. Rimarrà viva nella nostra comunità e sono certo che lei da lassù pregherà per me e per tutte le persone care>>.

I funerali si sono svolti ieri pomeriggio nella chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta. La parrocchia che ha visto crescere Katia Calabretta.

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.