Stampa Stampa
76

STALETTI’ (CZ) – Convegno Facoltà Teologica, don Roberto Corapi ha rappresentato la Calabria


Don Roberto accanto ai relatori

Don Roberto accanto ai relatori

Importante simposio a Roma sui misteri cristologici con studiosi provenienti da tutti il mondo. Per la Calabria c’era il parroco stalettese

Articolo e foto di Gianni Romano

STALETTI’ (CZ) – 20 MARZO 2015 – Si è svolto a Roma presso la Pontificia Università della Santa Croce il XVI Convegno di Teologia sul “Mistero di Cristo reso presente nella liturgia”. A rappresentare la Calabria, precisamente l’Arcidiocesi di Catanzaro – Squillace , il parroco di Stalettì don Roberto Corapi, avendo conseguito proprio a Roma il dottorato in Sacra Teologia Pastorale.

Una tre giorni a Roma con professori di alto spessore teologico, biblisti e liturgisti a confronto sul mistero di Cristo, mistero che è reso presente nella liturgia. Il primo giorno è stata la volta del professore Antonio Pitta della Pontificia Università Lateranense  con una relazione la sua, sul Mysterion nel Nuovo Testamento, mistero secondo il prof. Pitta rapportato all’agire di Dio nella storia umana. Significativa è l’evoluzione del mistero negli scritti del Nuovo Testamento; si passa dai segreti del regno di Dio, in senso generico, comunicati ai discepoli che seguono Gesù, al segreto; e dai misteri di Dio e di Cristo, sino al mistero senza ulteriori specificazioni.

Il Professore Antonio Miralles della Pontificia Università della Santa Croce si è soffermato sul binomio Mistero e Sacramento nelle fonti Liturgiche. Importante e significativa è stata in questa tre giorni la relazione del Professore Pierangelo Sequeri della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale perche ha sviluppato molto bene il significato dal mistero pasquale alla musica della liturgia. Anche l’Università di Notre Dame, degli Usa ha dato il suo contributo al convegno , con la presenza del Prof. David Fagerberg.

Don Roberto Corapi, si è ritenuto molto soddisfatto per questo convegno, perché ha offerto spunti di riflessione e accresciuto  il bagaglio culturale. Secondo don Roberto, questo convegno teologico a Roma è stato di una straordinaria importanza, con relatori molto bravi che hanno saputo dare alla teologia un contributo molto valido.

<<Cercherò certamente – ha detto il sacerdote – di approfondire sempre di più lo studio e la ricerca teologica, per applicare tutto questo nella prassi pastorale di ogni giorno. La finalità del Convegno è stata quella di offrire una riflessione Teologica sulla liturgia rivolgendo l’attenzione a ciò che ne è il centro e la radice: il Mistero di Cristo. Tale mistero è da intendersi in tutte le sfaccettature presenti nel Nuovo Testamento, sia nei Vangeli che nelle Lettere Paoline. Il Mistero è identificato con Cristo: la sua Passione, la sua Pasqua, unitamente alla chiesa quale suo corpo, mediante il dono dello Spirito Santo>>.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.