Stampa Stampa
598

STALETTI’ (CZ) – ADDIO A GREGORIO VATRELLA, IL “LEONE” SI E’ ARRESO


Giovane di 24 anni, era rimasto coinvolto nell’incidente stradale all’uscita della galleria Sansinato in cui è morto un altro giovane e rimasta ferita una ragazza

di Franco POLITO

STALETTI’ (CZ) – 25 APRILE 2017 –  Il cuore di Gregorio Vatrella ha cessato di battere.

I medici dell’ospedale “Pugliese – Ciaccio” di Catanzaro qualche minuto fa hanno dichiarato la morte cerebrale del giovane 24enne. Da una settimana era ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva. Vi era giunto in gravissime condizioni dopo essere rimasto coinvolto in un drammatico incidente stradale all’uscita della galleria Sansinato sulla Statale 280.

Gregorio viaggiava a bordo di un’Alfa Romeo “Mito” in compagnia di altri due giovani: Armando Fratto, morto sul colpo, e una ragazza,  rimasta gravemente ferita.

I medici lo avevano sottoposto a un delicato intervento chirurgico.  Ieri le sue condizioni erano precipitate del tutto. Stamane il triste epilogo della storia di un giovane amato e stimato da tanti. Soprattutto nel mondo del calcio dilettantistico calabrese. Giocava, infatti, nell’Asd Montepaone, compagine che milita in Prima Categoria e di cui era stato anche capitano.

In questi giorni i suoi compagni e la squadra “Allievi” hanno inondato di affetto lui e la sua famiglia. Lo stesso hanno fatto gli “amici – avversari” di altre squadre di calcio. “Forza Gre”, “Non arrenderti campione”, “Dai leone” è stato il tenore degli striscioni apparsi sugli spalti di molti campi. Vicinanza anche dalla chiesa, con l’adorazione a Gesù Eucaristico organizzata dal parroco di Stalettì, don Roberto Corapi, assieme ai gruppi parrocchiali.

Ora non resta che il ricordo (intenso e inarrestabile) e il desiderio forte di far prevalere la vita. La famiglia di Gregorio sta valutando l’ipotesi di donarne gli organi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.