Stampa Stampa
12

STALETTI’ (CZ) – “A LUCIA” RISVEGLIA I CUORI “ASSOPITI”


Tradizionale canto in onore di Santa Lucia per le vie del paese ripreso dal parroco don Roberto Corapi. Coinvolti quattro rioni

di Franco POLITO

STALETTI’ (CZ) – 13 DICEMBRE 2016 –  Riaccendere la spiritualità, nel segno della condivisione e della comunione.

Si è svolta ieri, nel segno delle tradizioni, la “Lucia”, canto tipico natalizio del posto ripreso da don Roberto Corapi, parroco stalettese innamorato talmente tanto delle tradizioni da considerarle “strumento” per ri – svegliare la fede.

Tutti in chiesa, dunque, per la vigilia di Santa Lucia, che si festeggia oggi: al suono delle zampogne, don Roberto, il gruppo dei giovani e il gruppo della Milizia, hanno intonato il canto dialettale in onore  della Santa protettrice della vista. Poi  tutti in corteo verso i rioni, quattro quest’anno, dove le famiglie hanno allestito delle tavole con  zeppole calde, vino bianco e dolci tipici natalizi.

listener-3

«Sono momenti molto forti per una comunità  – ha affermato don Roberto, perché una comunità si riconosce tale se sa stare insieme, se fa di tutto per ritrovarsi. Momenti necessari, soprattutto in un mondo dove l’uomo tende ad isolarsi sempre di più, ed oggi è l’era dell’uomo solo, egoista e materialista».

«Stasera  – ha aggiunto –  con l’inno a Santa Lucia voglio affidare i giovani e le famiglie, affinché diventino luce per gli altri e non tenebra».

«Sono molto soddisfatto – ha concluso il sacerdote –  perché riprendendo quest’antica tradizione tutti noi abbiamo respirato un aria bella, pura, l’aria fresca dello Spirito Santo che ci ha voluto qui per pregare, cantare nell’ agape fraterna».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.