Stampa Stampa
77

STALETTÌ, CONCETTA STANIZZI HA “GETTATO LA SPUGNA”


Concetta Stanizzi

Ex sindaco, sconfitta alle elezioni dello scorso 10 giugno, ha lasciato l’incarico di consigliere comunale di minoranza

di Salvatore CONDITO

STALETTI’ (CZ)   –  7 AGOSTO 2018 – Una notizia che si respirava nell’aria, d’altronde i segnali erano già stati dati: assenza al primo consiglio comunale d’insediamento, assenza alla verifica di cassa tra la precedente  e subentrante amministrazione, ora l’ufficialità; l’ex Sindaco e attuale consigliere di minoranza Concetta  Stanizzi ha buttato la spugna, ieri pomeriggio ha fatto recapitare al Sindaco Alfonso Mercurio, una lettera scritta a mano che dà le dimissioni per ragioni di salute.

La notizia è stata comunicata dal primo cittadino in apertura dei lavori del Consiglio comunale convocato per approvare alcune variazioni di bilancio, è chiaro che questa presa di posizione ha concentrato l’attenzione dei presenti ma soprattutto  le riflessioni del Sindaco Alfonso Mercurio.

Sul piano procedurale comunque le dimissioni non possono essere prese in considerazione perché la norma recita che il consigliere che vuole esercitare questo diritto deve personalmente depositare tale  comunicazione presso il protocollo generale dell’ente, cosa non esercitata per cui l’ormai ex sindaco deve adeguarsi e rispettare le regole delle norme.

Una notizia che comunque ha destato un brusio tra il pubblico, soprattutto tra i suoi sostenitori, qualcuno ha addirittura affermato che si sono sentiti abbandonati come una nave che affonda, e il suo capitano invece di mettere in sicurezza, il suo equipaggio scappa.

Il Sindaco Alfonso Mercurio   comunque anche se il punto non era all’ordine del giorno  delle dimissioni e surroga, ha voluto comunque rilevare il gesto che sul piano politico non ha precedenti che un ex sindaco si dimette, comportando una mancanza di  responsabilità degli atti che in questi anni sono stati portati avanti.

“Purtroppo ha rilevato il Sindaco Alfonso Mercurio, la situazione amministrativa è grave perché a oggi soprattutto nell’ufficio tecnico stiamo cercando di capire e ricostruire una serie di atti, pensate che addirittura sono spariti alcuni fascicoli, mentre quotidianamente scopriamo illeciti gravi, comunque noi non faremo sconti a nessuno, nei prossimi giorni ci saranno novità”.

Tornando ai lavori del Consiglio  il Sindaco Alfonso  Mercurio ha portato all’attenzione dei consiglieri due variazioni di bilancio illustrate dal Consigliere al Bilancio Giovanni Basile, la prima per assumere un vigile effettivo per tre mesi per consentire di regolare il traffico; punto controbattuto dal Consigliere di minoranza  Pantaleone Narciso che ha evidenziato che  su questa pratica manca la copertura finanziaria, anche se la maggioranza prevede un incasso con le multe.

Per quanto riguarda l’accesso agli atti, lo stesso Narciso ha lamentato la consegna di alcune delibere di revoca che a oggi ancora non sono state pubblicate puntando il dito contro il segretario comunale Pasquale Pupo, poi lo stesso ha evidenziato  un decreto per il pagamento di un cancello che doveva essere posto all’ingresso della chiesa madre, mentre in realtà mancando il parere della Soprintendenza si è pagata un’opera senza poterla utilizzare.

Su questo punto forte e diretto le parole del primo cittadino che ha evidenziato che sono state revocate in autotutela le delibere di Giunta Comunale   (dal 49 al 54) dell’amministrazione Concetta Stanizzi, per manca di copertura e gravi inadempienze,  approvate due giorni prima delle elezioni comunali.

I lavori sono poi proseguiti con l’approvazione degli equilibri di bilancio che nella relazione del Consigliere Giovanni Basile, emergeva la volontà di mettere in sicurezza i vari capitoli cercando nei prossimi mesi di ripulirlo per evitare pericoli di dissesto; su questo passaggio il Consigliere di minoranza Pantaleone narciso ha chiesto di identificare e quantificare  i debiti esigibili, lamentandosi per la mancata presentazione del progetto per la riqualificazione degli edifici scolastici.

Ultimo punto approvato la modifica dello Statuto comunale per prevedere la figura del presidente del Consiglio, su questo passaggio il Consigliere  Pantaleone Narciso ha  proposto l’abolizione della figura dell’assessore esterno, proposto nella sua legislatura, ma che non volevo essere utilizzato per sdoppiare la figura di dirigente dell’ufficio tecnico comunale.

In replica è intervenuto il Vicesindaco Rosario Mirarchi che apprezzando la riflessione del consigliere Narciso ha rilevato che la volontà della maggioranza di non modificare questo punto,  perché non è volontà di volere usufruire di questa possibilità. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.