Stampa Stampa
43

STALETTI’: ARRIVA IL QUADRO DI MARIA DELLA MISERICORDIA, MUNICIPIO APRE LE PORTE ALLA MADONNA


Su idea del parroco don Roberto Corapi per la prima volta nella storia sacra effige entrerà in Comune

di Franco POLITO

STALETTI’ (CZ) – 23 GIUGNO 2016 –  Gioia, amore e condivisione. Con pietas religiosa e senso di appartenenza la comunità Stalettese ha accolto ieri il quadro della Madonna Madre di Misericordia.

La sacra effige, in  peregrinatio per tutte le parrocchie dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, ha ricevuto il “benvenuto” dal parroco don Roberto Corapi, dal sindaco Concetta Stanizzi e dal gruppo catechistico.

Un evento di portata storica per la ridente “umanitas”  di Stalettì, da qualche anno infervorata nella fede dalla pastorale della “chiesa in uscita” predicata da don Roberto. Come di portata storica è l’idea dello stesso religioso: per la prima volta nella storia  il quadro di Maria varcherà la soglia del palazzo comunale. Vi rimarrà un giorno per gli amministratori e per tutti quelli che lavorano in favore del bene comune.

Nelle parole di don Corapi il senso della “venuta mariana”. «Sono molto contento  ed emozionato – ha sottolineato il parroco –  perché oggi con l’arrivo del quadro della Madonna, qui a Stalettì, in quest’anno giubilare si scrive una bella pagina di spiritualità. Vogliamo riflettere in questa settimana sotto lo sguardo di Maria sulla Misericordia di Dio, ma anche sulla nostra,  che dobbiamo usare verso gli altri».

Gli altri. La comunità. Il sorriso. Quello che don Roberto ha sempre stampato sul volto. Ecco perché lo chiamano “don Smile”. Sorridendo predica. Sorridendo avvicina alla Parola di Dio. «Bisogna annunciare ha la Misericordia di Dio come cuore pulsante del Vangelo – ha evidenziato – . Essere annunciatori gioiosi  perché, come dice Papa Francesco, “un Evangelizzatore non dovrebbe avere costantemente una faccia da funerale”». Idee e frasi che sono un chiaro invito alla gioia e non al “cristianesimo da musoni”, perché la gioia nasce dal cuore calmo di Dio, e chi fa esperienza di Dio, non può essere triste.

Il quadro della Madonna Madre di Misericordia è partito dal Santuario Diocesano Giubilare di Davoli, il Santuario della Misericordia. Per volontà dell’arcivescovo monsignor Vincenzo Bertolone  “farà il giro” di tutta la Diocesi per vivere nella fede, irrobustendola, quest’anno Giubilare ricco di grazia.

A Stalettì l’evento è già storia. Sotto tutti i punti di vista. Anche grazie a don Roberto Corapi, l’evangelizzatore che ride (quasi) sempre.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.