Stampa Stampa
38

SQUILLACE, MERCURIO: «VIRUS, RESPONSABILITÀ E SOLIDARIETÀ»


Paolo Mercurio non nasconde c

Riceviamo e pubblichiamo lettera inviata dal presidente del consiglio comunale ai componenti l’assise

SQUILLACE (CZ) –  8 APRILE 2020 – 

«Gentilissimi Capigruppi

Consiglieri del Comune di Squillace

Per conoscenza al Sig. Sindaco Pasquale Muccari

Egregi colleghi, quanto stiamo vivendo in queste settimane è qualcosa di imprevisto e preoccupante.

L’elevato numero di morti e l’ampia diffusione del corona-virus è motivo di forte preoccupazione anche nella nostra regione.

Io ringrazio tutti i cittadini per il senso di responsabilità che stanno dimostrando non uscendo di casa :dobbiamo continuare cosi per prevenire il contagio del virus.

Ognuno per la propria parte dobbiamo dare una mano affinché l’amministrazione comunale possa svolgere il suo ruolo a sostegno delle famiglie bisognose.

Nei giorni scorsi, è stato pubblicato un avviso e, grazie all’impegno di tutti ed in particolare dei pochi e valorosi dipendenti comunali, a breve verranno assicurati alle famiglie beneficiarie i buoni spesa. 

Il lavoro è stato svolto nel pieno rispetto delle direttive nazionali e tutti gli atti saranno inviati alla locale stazione dei carabinieri per giusta informazione.

Mi è sembrato francamente eccessivo l’attacco proveniente da una parte dei consiglieri di opposizione, volto ad alimentare i sospetti circa la regolare gestione dei fondi assegnati dal governo.

Non è questo il momento per indirizzare attacchi strumentali che si amplificano, in maniera conflittuale, sui social.

Già nei giorni scorsi si era segnalato un forte attacco al Sindaco in merito alla scelta di non sanificare le strade. Una scelta quella del Sindaco Muccari, operata sulla base delle linee guida ministeriali e sulle precise indicazioni fornite dal dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria di Catanzaro.

Tengo a precisare che la nota ASP non solo ha rimarcato l’inutilità di tale intervento ai fini della prevenzione dal contagio del corona-virus, ma ha ammonito le amministrazioni comunali circa il possibile rischio di inquinamento, per la popolazione e per le falde acquifere, derivante dall’utilizzo del disinfettante a base di sostanze chimiche.

Cito questo esempio per sottolineare la necessità da parte di tutti di attenerci alle informazioni fornite dalle autorità competenti in materia.

Richiamo quindi tutti al senso di responsabilità ed alla maggiore unità della comunità.

Il sindaco di Squillace, oltre a dover gestire i gravosi impegni dell’amministrazione comunale, è un medico di famiglia.

Tale ruolo implica uno sforzo non di poco conto sopratutto in questa fase delicata per i suoi assistiti e non.

Il Dottore Pasquale Muccari è da sempre apprezzato “Medico di strada”sempre pronto ad intervenire ad ogni richiesta e telefonata di quanti hanno necessità.

La cronaca di questi giorni ne è la testimonianza.

Guardiamo quindi avanti con speranza, ottimismo e con spirito costruttivo necessario per gestire i problemi di oggi e per affrontare le necessità di domani.

Ognuno di noi amministratori comunali, cosi come tanti cittadini sensibili, saprà esprimere un segno di vicinanza nei confronti di chi ha maggiore bisogno.

Sono gesti nobili che rimangono tali se vengono effettuati senza secondi fini, come già scritto nel vangelo di Matteo:

“Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli.

Quando dunque fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini.

In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa.

Quando invece tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.”

 Spero di potervi incontrare ed abbracciare al più presto.

Approfitto di questi giorni di settimana Santa per farvi arrivare i miei più sinceri auguri di buona Pasqua.

Infine il mio ultimo pensiero, e quello dell’intero consiglio comunale,  è indirizzato alle famiglie  alle  quali, in questi giorni,  sono venuti a mancare i loro cari.

Le note restrizioni del periodo hanno impedito ai cittadini di rivolgere uno sguardo e una parola di conforto.

A tutti loro va il nostro pensiero e le nostre condoglianze.

Un abbraccio».

Il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Mercurio

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.