Stampa Stampa
42

“SQUILLACE IN MOVIMENTO”: «L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE VA OLTRE IL LIMITE»


Occhionorelli, a sinistra, con Mungo

Riceviamo e pubblichiamo:

SQUILLACE (CZ) – 9 MAGGIO 2020 –  La maggioranza nel consiglio comunale di oggi ha approvato all’unanimità il Bilancio di Previsione 2020-2022  del quale erano propedeutiche le delibere di Giunta Comunale n. 39, 40 e 41, del 11 Marzo 2020, propedeutiche 

Nella parte finale di ciascuna Delibera di Giunta che vi è l’attestazione della avvenuta pubblicazione sull’Albo Pretorio informativo per 15 giorni.

In realtà si tratta di una attestazione non veritiera, e qualsiasi cittadino potrà sfogliare l’Albo Pretorio e verificare che mai queste Delibere sono state pubblicate, con tutte le conseguenze, non solo amministrative, che ne conseguiranno.

Mai una Amministrazione Comunale si era spinta a tanto, disattendendo l’obbligo di pubblicazione di una Delibera di Giunta Comunale attraverso un attestato che non corrisponde al vero!

A parte la falsità dell’attestato, già denunciata a S.E. Il Prefetto, si è proceduto all’approvazione di un Bilancio di Previsione senza che venissero realmente pubblicate le propedeutiche Delibere di Giunta Comunale, per consentire alla stesse di avere piena efficacia oltre che dare la possibilità a chiunque di avere conoscenza legale delle stesse e, per chi legittimato, ad avversarle nelle sedi Giudiziarie competenti.

Ma l’Amministrazione si è spinta oltre!

Si è constatato che un’altra Delibera di Giunta Municipale del 11 Marzo 2020, la n. 43, che si allega, questa sì pubblicata in data 21 Marzo 2020 sull’Albo Pretorio, nonostante il blackout del portale, si caratterizza per l’assenza di un assessore che, invece, nelle tre precedenti sopra indicate risulta presente in audio conferenza.

Recando tutte le Delibere di Giunta Comunale del 11 Marzo 2020, finora conosciute, lo stesso orario, pur presentando questa importante differenza in ordine alle presenze, ( in realtà è diversa anche la struttura della Delibera n. 43 rispetto alle altre, come facilmente riscontrabile ictu oculi) si è ritenuto di approfondire la vicenda attraverso una specifica richiesta diretta alla dott.ssa Giuseppina Ferrucci, Segretario Comunale, ed a S.E. Il Prefetto, che si allega al presente comunicato.

La dott.ssa Ferrucci, con un riscontro anch’esso allegato, il cui contenuto lo rimettiamo a chi legge, diretto solo al mittente, senza il coinvolgimento di S.E. Il Prefetto, ci rileva una cosa interessante, pur senza rispondere ad uno solo dei quesiti posti sulle modalità di svolgimento della Giunta Comunale in audio e videoconferenza, che acquisiremo diversamente, per il ruolo che ci compete!

Durante il blackout della piattaforma Asmenet che serve diversi Comuni, tra cui Squillace, per i servizi on-line, dal 6 Marzo 2020 al 18 Marzo 2020, ecco che nel nostro Comune viene “istituito” l’albo Pretorio cartaceo, che era stato abolito dall’art. 32 della Legge 69/2009 con termine finale di vigenza al 31 Dicembre 2011.

Ora, nessun poteva immaginare che un Comune istituisse anche temporaneamente, come se fosse un Legislatore, l’albo Pretorio cartaceo già abolito per legge, ma metterlo a disposizione della collettività all’interno della sede Comunale nel pieno della Pandemia, con già in atto le misure restrittive imposte dal Governo, crediamo sia una chicca amministrativa da esportare all’estero, per tranquillizzare tutti sul coronavirus.

Ma se qualcuno si aspetta che in questo “pseudo Albo” privo di qualsiasi efficacia, convergano tutte le Delibere approvate nel periodo di blocco del portale, rimarrà deluso!

Pensate che a parte le famose tre Delibere di Giunta riguardanti il Bilancio (le nn.39-40-41 del 11 Marzo) mai pubblicate sull’Albo Pretorio nonostante la diversa attestazione fatta in calce alle stesse, ecco che la n. 43 del 11 Marzo 2020 (relativa al COC), trova la pubblicazione on-line il 21 Marzo 2020, mentre la n. 35 del 4 Marzo 2020 trova la pubblicazione informatica addirittura il 27 Aprile 2020.

Ovviamente delle Delibere di Giunta Comunale nn. 32,36,33,36,37 e 38, inserite nel libro dei sogni (Albo Pretorio Cartaceo) la gente si metta in fila, ma senza creare assembramenti, a chiedere copia agli Uffici, per conoscerne il contenuto.

Per oggi ci fermiamo qui, non prima però di ricordare al Sindaco che ormai il livello di degrado igienico-sanitario sul nostro territorio ha raggiunto livelli inaccettabili soprattutto in un periodo in cui l’igiene la deve fare da padrona, in particolare nelle zone sensibili frequentate da bambini ed anziani.

Si attivi senza indugio a mettere mano alla pulizia del nostro territorio, senza però ricorrere agli spruzzi d’acqua perché con quelli l’erba cresce non diminuisce!

Quanto alle richieste fatte dai rappresentanti dei commercianti, si allinei serenamente a ciò che tutti i Sindaci hanno già fatto a sostegno della categoria, riconoscendo valide le loro proposte senza che ciò passi per una cortesia, essendo un dovere di un amministratore pubblico interagire con queste categorie in un momento così difficile.

Ove dovesse servire una discussione programmatica su questi argomenti, in un apposito Consiglio Comunale, convocato legittimamente, visto che il bilancio è stato blindato in data 11 marzo (all’insaputa di tutti!!!) questa opposizione non sottrarrà il sostegno alle istanze delle categorie lavorative.

Si andrà dall’esposto che verrà trasmesso alla Procura Regionale della Corte dei Conti per il bilancio approvato dalla sola maggioranza, con allegati importanti documenti sui debiti fuori bilancio, ai rapporti formali intercorsi per alcune pratiche tra il Sindaco ed il Commissario che gestisce il dissesto, dott. Pizzino, che meritano una particolare riflessione, per chiudere sulla pratica relativa alla Convenzione con la Regione per la restituzione di € 200.000,00.

Squillace in Movimento!

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.