Stampa Stampa
181

SQUILLACE (CZ) – Storia a lieto fine: inaugurato il “Cassiodoro Sporting Center”


Un momento della cerimonia d'inaugurazione

Un momento della cerimonia d’inaugurazione

La piscina del "Cassiodoro Sporting Center"

La piscina del “Cassiodoro Sporting Center”

Il centro è stato realizzato dalla Provincia di Catanzaro. Era rimasto incompiuto per oltre trent’anni, finché l’amministrazione provinciale ha recuperato risorse per 1,8 milioni di euro e ha ultimato i lavori

 di Carmela Commodaro

 SQUILLACE (CZ) – 5 MAGGIO 2014 – «A volte anche nella pubblica amministrazione capita di isneguire un sogno. Il centro sportivo polifunzionale di Squillace Lido ha incontrato, nelle diverse fasi della sua realizzazione, importanti ostacoli che ne hanno rallentato la costruzione e che a volte hanno fatto intravedere il fantasma di una delle tante incompiute che affliggono il nostro territorio».  

 Lo ha affermato il commissario della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro, inaugurando oggi il “Cassiodoro Sporting Center” di Squillace Lido, presenti sindaci del comprensorio e autorità militari, civili e religiose di tutta la provincia. La benedizione dei locali è stata impartita dall’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone.

 Il centro sportivo polifunzionale squillacese è stato realizzato dalla Provincia di Catanzaro: era rimasto incompiuto per oltre trent’anni, finché l’amministrazione provinciale ha recuperato risorse per 1,8 milioni di euro e ha ultimato i lavori di realizzazione dell’impianto per metterlo a disposizione della cittadinanza e degli sportivi, che potranno usufruirne non appena sarà individuato il soggetto gestore attraverso il bando pubblico già emanato ed in scadenza il prossimo 15 maggio.

 «Questa storia – ha detto ancora la Ferro – ha un lieto fine. Sembra ieri quando abbiamo aperto questo ultimo cantiere per il completamento del centro sportivo. Oggi il sogno diventa realtà. Per l’area del basso Jonio catanzarese si apre una nuova prospettiva nel segno dello sport e del turismo, una potenziale risorsa per un territorio di grande storia e tradizioni, una meravigliosa occasione per i giovani, ma anche per i meno giovani, di praticare una sana attività sportiva, soprattutto nella direzione contraria ad ogni forma di devianza sociale».

 Sono poi intervenuti l’arcivescovo Bertolone, l’assessore regionale Domenico Tallini e il delegato comunale allo Sport, Francesco Campanella. Le conclusioni sono state affidate al sindaco di Squillace Guido Rhodio, che da amministratore provinciale diede inizio ai lavori del centro sportivo negli anni Ottanta e si è rivelato nel tempo un incessante motivatore perché la struttura venisse completata.

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.