Stampa Stampa
400

SQUILLACE (CZ) – SOSPENSIONE AMBULATORIO CHIRURGIA E ANGIOLOGIA: MEGNA, MUCCARI E RUGGIERO NON CI STANNO


“Chiediamo immediata ripresa prestazioni”. Riceviamo e pubblichiamo:

 SQUILLACE (CZ) – 28 SETTEMBRE 2017 –  «La sospensione dell’attività dell’Ambulatorio di Chirurgia e Angiologia del Polo Territoriale di Squillace, ci coglie di sorpresa e può rappresentare una gravissima carenza nell’assistenza a moltissimi pazienti che sono in corso di trattamento e che andrebbero incontro non solo a  disagio ma all’interruzione di un percorso terapeutico da anni garantito dalla Struttura e dal personale sanitario che opera.

Parliamo di oltre 1000 prestazioni nel 2016 e di oltre 800 prestazioni già realizzate a fine agosto dell’anno in corso. Parliamo anche di patologie chirurgiche che interessano la popolazione anziana che troverebbe difficoltà insormontabili a raggiungere altri presidi. Inoltre il Polo Sanitario Territoriale di Squillace è punto di riferimento di un’area geografica di oltre 15 mila abitanti.

La decisione di sospendere l’attività delle prestazioni chirurgiche del nostro presidio e da noi fortemente contestata perché assunta unilateralmente e senza coinvolgere gli organismi di indirizzo dell’Asp, ovvero la Conferenza dei sindaci ci spinge a chiedere con urgenza contingibile l’immediato rispetto delle turnazioni già previste per il mese di ottobre al fine di programmare una soluzione definitiva e scoraggiare ciò che per noi rappresenta l’inizio della definitiva chiusura.

Supportati da tutte le forze che hanno dimostrato solidarietà, restiamo in riunione con i rispettivi Esecutivi».

Pasquale Muccari, sindaco di Squillace;

Salvatore Megna, sindaco di Vallefiorita;

Luigi Ruggiero, sindaco di Amaroni

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.