Stampa Stampa
56

SQUILLACE (CZ) – PD “BRACCA” IL SINDACO: «UN AMMINISTRATORE ALLA DERIVA»


Riceviamo e pubblichiamo:

SQUILLACE (CZ) –  8 DICEMBRE 2017 –  «Umanamente ci dispiace per il Sindaco Muccari, perché vediamo un uomo solo, nervoso e caratterizzato da ormai quotidiane uscite a vuoto, “sparate” senza sostanza. Ma, politicamente, va detto senza mezzi termini che egli è l’unico responsabile del suo isolamento.

Le dichiarazioni rilasciate dal Presidente del Consiglio Comunale, che sente il bisogno di dissociarsi da lui pubblicamente, definendo le sue riflessioni “non suffragate da riscontri di certezza”, dimostrano ancora una volta lo stato di confusione in cui versa il nostro Sindaco e l’inadeguatezza di questo personaggio, non solo a governare la città, ma anche a rappresentarne le sue istituzioni secondo le modalità che il rispetto della nostra terra e della nostra storia culturale meritano da sempre.

Tutta la comunità deve essere particolarmente preoccupata per l’attacco diretto, irriguardoso, infondato,  del Sindaco contro i dipendenti, cui va tutta la nostra solidarietà.

Questi attacchi, non sono il rimprovero di un bravo amministratore che si lamenta dell’inefficienza della pubblica amministrazione, ma di un amministratore alla deriva che non sa più cosa fare.

Queste intemperanze sono il segno che si è giunti al culmine di un gravissimo percorso che, al di là, dello stato umorale del Sindaco, è il segno del reale e attuale disfacimento del comune di Squillace. Tutti lo sanno anche se pochi hanno il coraggio di dirlo a voce alta. Noi ne abbiamo il dovere morale.

Un Sindaco cui gli squillacesi hanno conferito l’onere e l’ONORE di amministrare la nostra Nobilissima Città e che, come suo costume, scarica regolarmente sugli altri la colpa di tutto.

Ci accusa di fare “feroce propaganda politica” addirittura “contro la sua persona” .

Certo, se cosi fosse saremmo in ottima compagnia.

Gli ricordiamo che i sindacati lo hanno invitato ad aggiornarsi sulle norme di legge.

Che smacco per chi si vanta di dormire con il testo di diritto sul comodino e di avere un vicesindaco docente universitario di diritto.

Gli ricordiamo che pezzi importanti della sua giunta, praticamente due su quattro, prendono da lui le distanze su argomenti importanti e lo fanno pubblicamente.

Gli ricordiamo che i consiglieri comunali di opposizione chiedono, pubblicamente, le sue dimissioni affermando come “i problemi di Squillace sono troppo gravi e chi amministra deve avere una squadra compatta”.

Per cui la colpa non è del PD, anche se ci rendiamo conto che ormai siamo diventati una ossessione per lui.

Arriva, addirittura, al punto di accusarci di aver causato il dissesto in quanto le ultime due consiliature sono state a guida PD .

Anche qui il Sindaco pro-tempore deborda, per usare una espressione del suo Presidente del Consiglio comunale, “in giudizi e valutazioni non sempre sereni”.

Gli amici chiamati in causa avranno modo, se vorranno, di dire la loro, anzi li sollecitiamo a proposito.

Da parte nostra, pensiamo che ognuno debba assumersi le proprie responsabilità.

Del resto, si potrebbe accusare MDP, movimento al quale il sindaco ha aderito,  e il novello leader Grasso, di essere responsabile di comportamento antisindacale??

E giusto per chiudere l’argomento, se le due consiliature precedenti a guida PD sono state un disastro in termini di conti come mai il Sindaco  pro tempore attuale, votò il piano di rientro per quei conti e ne candidò, addirittura, un assessore?

Concludiamo chiedendo a quanti, a cominciare da Presidente del consiglio comunale e compagnia bella, prendono le distanze dall’operato del Sindaco Pro tempore se, tali distanze, valgono pure su temi altrettanto importanti, quali il rimborso delle quote della spazzatura indebitamente riscosse – a dire delle stesso sindaco – e sui finanziamenti regionali che, a come si dice, si stanno perdendo.

Bisogna ricominciare a pensare che il Comune è una cosa seria e che il nostro futuro comincerà  quando questa amministrazione sarà il passato. Ne prendano atto urgentemente quei due o tre consiglieri che sanno cosa stanno facendo e ne traggano le conseguenze.

Questa Città ha bisogno di voltare pagina».

Circolo PD di Squillace “S. Pertini”

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.