Stampa Stampa
101

SQUILLACE (CZ) – “OSPITALITÀ & ACCOGLIENZA”, OGGI IL TAGLIO DEL NASTRO


Parte ufficialmente l’avventura del progetto “Prima gli Ultimi”

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) – 4 FEBBRAIO 2017 –  Operativa da diversi giorni con il progetto “Prima gli Ultimi”, per l’Organizzazione di Volontariato “Ospitalità & Accoglienza” è giunto il momento di “ufficializzare” la propria attività.

Come rende noto il presidente del “sodalizio sociale”, Sardo Bruzzese”, il “taglio del nastro” coinciderà con il convegno “L’emergenza abitativa una risposta ai bisogni del territorio tra solidarietà e mercato”. Il simposio è in programma oggi, alle ore 16, alla Residenza Itaca di Viale Cassiodoro, cuore pulsante dell’Organizzazione. 

Gli interventi programmati contemplano quelli di Antonio Macri’, Presidente Nazionale Associazione Nazionale Volontari del Soccors, Franco Caccia, Dirigente Sociologo all’Asp di Catanzaro, Valeria Rechichi, Funzionario Prefettura Catanzaro e Arturo Bova, Consigliere Regionale della Calabria.

Alla manifestazione sono stati invitati I Sindaci, gli Assessori ai Servizi Sociali e i responsabili di settore dei Comuni del Comprensorio, le associazioni di volontariato e di promozione sociale del territorio e i corrispondenti della stampa.

«La Organizzazione di Volontariato “Ospitalità & Accoglienza” – spiega Bruzzese –  è una emanazione dell’Associazione Nazionale dei Volontari del Soccorso iscritta al Registro Regionale delle Associazioni del Terzo Settore. La sede è in Corso G.Pepe,45 a Squillace. Il progetto “prima gli ultimi”, che è già operativo, prevede un aiuto per le persone che, per svariate cause, si trovano a vivere situazioni di emergenza e disagio abitativo».

«Potranno usufruire dell’accoglienza  – aggiunge – coloro che dimostrino i seguenti requisiti: maggiore età, autosufficienza, essere in grado di gestire in modo autonomo la pulizia della persona, dimostrare serietà e affidabilità, un corretto comportamento e rispetto delle regole, prospettive di inserimento sociale e lavorativo, regolarità dei documenti compreso il permesso di soggiorno se stranieri».

«Il progetto  – evidenzia ancora – parte grazie, oltre che dalle disponibilità dei volontari, anche dalla convenzione con una struttura – che possiede tutte le autorizzazioni di legge per operare nel settore della accoglienza – che prevede ,a regime, sei stanze. La struttura – che si trova in Viale Cassiodoro, a Squillace – dispone di ampi spazi condivisi, di un servizio di lavanderia oltre che di un ampio giardino e le attrezzature necessarie per l’erogazione dei pasti. Le risorse saranno garantite,ove possibile, dagli stessi ospiti che corrisponderanno,un contributo giornaliero per l’intera ospitalità. Limitatamente a casi particolari di assoluta indigenza ,per brevi periodi, sarà fornita ospitalità gratuita. Altre risorse saranno reperite dalla nostra Odv attraverso una rete dei contributi pubblici e privati utilizzando, anche, i processi di crowfounding».

«L’Odv – chiarisce Bruzzese –  si propone di operare con altre associazioni e istituzioni del territorio -senza prevalicare le competenze di nessuno – per fornire una offerta qualificata di servizi, azioni ed iniziative per garantire il mantenimento di un buon livello di benessere psicofisico degli ospiti e dall’altro l’esercizio di una piena iniziativa fattiva e progettuale circa gli eventi della vita quotidiana. L’operatività iniziale, è limitata a quattro stanze e la messa in funzione sarà progressiva anche in funzione del reperimento delle risorse necessarie per la gestione».

«In questo contesto  – conclude – ci rivolgiamo a tutti i Comuni, gli Enti, le Associazioni, Imprese del territorio per chiedere di segnalare eventuali situazioni che si riterranno meritevoli di tutela e, nel contempo, un contributo economico per gestire le situazioni di assoluta indigenza».

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.