Stampa Stampa
36

SQUILLACE (CZ) – “Onda Rock Contest”, vincono gli “Heartbeat”


ondarock

Al secondo gli “Slymhos alias Cursorys, terzi i “Mice Attack from Antares

Fonte: articolo di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 11 agosto 2014) 

SQUILLACE (CZ) – 12 AGOSTO 2014 – Gli “Heartbeat”, giovane gruppo rock catanzarese, hanno vinto la prima edizione di “Onda Rock Contest”, la kermesse dedicata a questo genere musicale svoltasi a Squillace Lido, su iniziativa dell’associazione “La Rete”.

Fondati nell’agosto 2012 a Catanzaro, gli “Heartbeat” sono Felice Rizzi (chitarra ritmica e voce), Pablo “Blide” Caroleo (chitarra solista e cori), Giuseppe “Der” Borrello (basso) e Fabrizio Lanzo (batteria e cori) e rappresentano la classica “indie rock band” all’italiana.

Tutti ragazzi ventenni, hanno all’attivo partecipazioni ad eventi di un certo calibro, tra cui la finale regionale per accedere direttamente ad “Arezzo Wave”. Di che pasta sono fatti lo hanno dimostrato chiaramente al pubblico e alla giuria qualificata, di cui facevano parte anche la vocalist Aida Cooper e il rocker Gray.

Al secondo posto si sono qualificati gli “Slymhos alias Cursorys”, provenienti da Girifalco, un trio molto “nirvaniano” composto da Cesare Vitaliano (chitarra e voce), Vito Sammarco (chitarra) e Rocco Proganò (batteria), cresciuti a suon di heavy metal, grunge, punk e hardcore.

I “Mice Attack from Antares”, che suonano un ottimo hard rock, hanno ottenuto la terza posizione. La band è composta dai fratelli Federico (chitarra e voce) e Giovanni Caliò (batteria) e Vittorio Scerbo (seconda voce e basso).

Manifestazione molto apprezzata, nata da un’idea di Davide Mercurio e Luca Giannelli e condotta da Max Perlongo, “Onda Rock Contest” ha riempito di musica e di gente il grande lungomare di Squillace.

La kermesse squillacese, a cui hanno preso parte ben otto gruppi rock calabresi emergenti e che certamente sarà ripetuta il prossimo anno, è stata conclusa dal concerto di Gray.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.