Stampa Stampa
34

SQUILLACE (CZ) – MONSIGNOR BERTOLONE NEL “CUORE” DELL’ARTE


Durante visita pastorale presule è stato ospite del locale liceo artistico

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

SQUILLACE (CZ) – 26 FEBBRAIO 2018 – L’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace monsignor Vincenzo Bertolone ha fatto visita al liceo artistico di Squillace.

Accompagnato dai parroci don Giuseppe Megna e don Fabrizio Fittante, è stato accolto dal dirigente scolastico Tommaso Cristofaro.

Dopo avere ringraziato il presule per la visita, il preside ha sottolineato che l’istituto che dirige «è aperto al dialogo, all’inclusività e alle comunità presenti nel territorio».

Interessante l’incontro che Bertolone ha avuto con gli studenti, molti dei quali gli hanno rivolto domande anche su argomenti di attualità relative a problematiche molto sentite dal mondo giovanile. Il presule ha invitato gli studenti a dare a tutti i momenti della vita un carattere di eternità, d’importanza.

All’arcivescovo è stato offerto un dono, creato per l’occasione, nel laboratorio di arte dei metalli e dell’oreficeria, guidato dal docente Franco Esposito. L’opera, un pettorale, è stata realizzata in rame con le tecniche della cesellatura e dell’incisione.

Come è stato spiegato dagli stessi ragazzi, «staglia al centro della croce l’immagine di Cristo, estremamente stilizzata, sollevata, colta negli spasimi di una sofferenza che non viene esibita, ma solo abbozzata. Collocati in posizione verticale, tre segni: due racchiudono l’esperienza della passione del Nazareno (la corona di spine e l’acronimo “Inri”); il terzo, posto dietro al Cristo, è un sole aurorale, che dall’alto rischiara quanti sono nelle tenebre».

Due studenti hanno eseguito il brano “Hallelujah”, di Leonard Cohen, creando un momento particolarmente toccante. Mons. Bertolone si è intrattenuto anche con i docenti e il personale della scuola.

Nel suo intervento ha riportato anche momenti ed esperienze del suo vissuto e ha sottolineato soprattutto le tematiche legate al rispetto e alla dignità.

L’incontro si è concluso con la visita ai locali della scuola, in particolare ai due laboratori (“arte dei metalli e dell’oreficeria” e “arte della ceramica”), dove sono state esposte le caratteristiche e le peculiarità formative delle due curvature, suscitando grande interesse e apprezzamento. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.