Stampa Stampa
166

SQUILLACE (CZ) – “Maratonina del Basso Ionio”, si impone Massimiliano Casuscelli


Gli atleti al momento della partenza
Gli atleti al momento della partenza

La gara si è svolta su un anello di quattro chilometri, ripetuto cinque volte, per un totale di 21,097 chilometri

Articolo e foto di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 8 dicembre 2014)

SQUILLACE (CZ) – 8 DICEMBRE 2014 – Si è svolta ieri, sul lungomare di Squillace, l’edizione 2014 della “Maratonina del Basso Ionio”, organizzata dall’”Asd Crisal Soverato”, con la collaborazione dell’associazione squillacese “Simone Carabetta”.

La gara era valevole anche per il sesto trofeo “Simone Carabetta”, intitolato al giovane squillacese  prematuramente scomparso sette anni fa. All’appuntamento, stabilito al parco “Simone Carabetta” di Squillace Lido, si sono ritrovati centinaia di atleti, tesserati Fidal, provenienti da ogni parte della Calabria.

La maratonina di Squillace si è svolta su un anello di quattro chilometri, ripetuto cinque volte, per un totale di 21,097 chilometri. Primo assoluto è arrivato Massimiliano Casuscelli, dell’Atletica Pizzo, con il tempo di 1h08’42”; secondo Danilo Ruggiero, dell’Atletica Recanati; terzo Adriano Mirarchi, della Hobby Marathon.

Delle donne si è classificata prima Katerina Fiorino, della Violetta Club; al secondo posto Rosa La Rocca, della stessa società;  terza Valeria De Bilio, della Hobby Marathon. Al termine della competizione, la premiazione è avvenuta al “Pyrghos Beach”.  

Alla manifestazione, tra gli altri, erano presenti il presidente dell’Asd Crisal, Salvo Criscuolo, il sindaco di Squillace Pasquale Muccari e alcuni parenti del compianto Simone Carabetta, tra cui il fratello Alberto e Paolino Megna, quest’ultimo con la funzione di medico sociale.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.