- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

SQUILLACE (CZ) – Manutenzione fiumi e torrenti, sopralluogo del presidente della Provincia

Bruno e Muccari durante il sopralluogo [1]

Bruno e Muccari durante il sopralluogo

Al centro della “visita”, in particolare, la zona di “Fosso Ceraso”, dove è in atto un importante intervento di mitigazione del rischio idraulico e salvaguardia ambientale

di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 22 marzo 2015)

SQUILLACE (CZ) – 22 MARZO 2015 – Sopralluogo ieri del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, nella frazione marina e in località “Ceraso” del Comune di Squillace, dove sono in corso lavori di manutenzione di fiumi e torrenti, disposti dall’ente intermedio.

In particolare, Bruno, accompagnato dal sindaco Pasquale Muccari e dalla struttura tecnica provinciale, si è soffermato nella zona di “Fosso Ceraso”, dove è in atto un importante intervento di mitigazione del rischio idraulico e salvaguardia ambientale. Si tratta di una zona di notevole pregio paesaggistico, a qualche centinaio di metri dall’area archeologica di “Scolacium” e a due passi dalla statale ionica 106.

Negli anni passati, a causa delle esondazioni dei torrenti a monte dell’abitato di Squillace Lido e delle località “Gebbiola” e “Impise” si sono verificati disagi e danni, con allagamenti in seminterrati, garage e magazzini e smottamenti sulle strade. Un vasto allagamento ha interessato anche un supermercato della zona con il rischio di chiusura dell’attività e del licenziamento dei lavoratori.

«Come Provincia, nonostante le ristrettezze economiche – ha affermato Enzo Bruno – stiamo effettuando una serie di lavori straordinari e urgenti per l’officiosità idraulica e la manutenzione dei torrenti. Fare fronte alla situazione ambientale, prima di eventuali situazioni di emergenza, è stato il nostro primo impegno all’atto dell’insediamento. Ora sono qui a Squillace per rendermi personalmente conto della situazione, considerato lo stato di preoccupante degrado in cui versano i corsi d’acqua. Tra le priorità, oltre a “Fosso Ceraso” c’è anche il fiume Alessi, il cui letto risulta più alto dei canali di scolo, sul quale interverremo nei prossimi giorni».