Stampa Stampa
21

SQUILLACE (CZ) – L’INTEGRAZIONE PASSA DAL CONCERTO “FONDAZIONE CITTA’ SOLIDALE”


Iniziativa alla parrocchia di San Nicola Vescovo nell’ambito del Grest 2016

di REDAZIONE

 SQUILLACE (CZ) –  Note indirizzate a chi ha bisogno quelle suonate venerdì scorso nella parrocchia San Nicola Vescovo di Squillace Lido durante il concerto “Fondazione Città Solidale: opera di misericordia tra musica e parole”.

Organizzato dalla Fondazione guidata da Padre Piero Puglisi e dalla Do Maggiore Accademy diretta da Raffaella Capria, ha coinvolto ospiti, operatori e volontari delle strutture ma anche i piccoli partecipanti al Grest 2016 della Parrocchia. Un percorso di circa due ora intenso e ricco di sentimenti positivi in cui i temi dell’integrazione, dell’accoglienza e della solidarietà hanno fatto da padroni.

La serata è iniziata con la presentazione della Fondazione Città Solidale quale opera di misericordia emblematica per i servizi che eroga a favore delle persone bisognose. Ciascuna struttura si è presentata ai giovani spettatori e non solo attraverso cartelloni, palloncini colorati ma la peculiarità è stata offerta dai giovani dell’accademia che attraverso uno studio ed una ricerca approfondita sono riusciti ad abbinare ai racconti degli operatori delle canzoni del panorama internazionale ed italiano.

La prima struttura a presentarsi quale  opera di misericordia è stata il “Rosa e Azzurro”, servizio che ospita donne in situazioni di disagio e i loro bambini. Così alle parole di un monologo di Luciana Litizzetto sulla violenza sulle donne, la magistrale Raffaella Capria con due sue allieve, Martina Sorbaro e Stellamaria Zirpoli, hanno interpretato dei brani della compianta Mia Martini. La presenza dei bambini all’interno di questa struttura è stata scandita dalle parole di Madre Teresa di Calcutta e da una meravigliosa ninna nanna di Groban cantata dal bravissimo Stefano Ranieri e un brano interpretato dalla giovanissima Federica Napoli. Il tema più caldo ed attuale dell’accoglienza degli stranieri negli Sprar è stato sviscerato con una bellissima poesia di Nathalie Galesne  e dal brano, quanto mai calzante, di Marco Mengoni dal titolo Esseri Umani, interpretato ancora una volta da Stefano Ranieri. Le strutture per adulti in difficoltà, attualmente tre e con tempi di permanenza e tipologia di servizio diversa, ovvero il rifugio notturno Oasi di Misericordia, la casa di accoglienza Maddalena e la struttura L’Aliante, sono state accompagnate da una poesia di Pablo Neruda   e da una corale della Do Maggiore Accademy sulle note di Heal the World di Michela Jackson.

L’ultima struttura ad essere presentata, con un monologo di Paolo Giordano, è stata la Comunità San Domenico, che ospita minori a rischio di devianza e le giovani ma bravissime Martina Sorbaro e Federica Napoli hanno interpretato I Will Survive di Gloria Gaynor e Beautiful di Cristina Aguilera, aprendo una riflessione sulle difficoltà del mondo adolescenziale.

Nella seconda parte della serata, il percorso ha inteso ripercorrere tutti i sentimenti che vivono le persone che improvvisamente si trovano in stato di bisogno dalla paura di non riuscire a sopravvivere, alla rabbia di sentirsi soli e falliti, dalla tristezza di non riuscire  a trovare una via di uscita alla sorpresa di incontrare persone disponibili a creare una relazione di aiuto fino alla gioia di una speranza ritrovata, di un percorso nuovo che seppure in salita ma condiviso diventa meno faticoso.

Tanti i brani interpretati in questa fase dai giovani dell’accademia diretti dalla bravissima Raffaella Capria, dalla Cura di Battiato interpretata da Vittorio Valia, a Simili di Laura Pausini cantata dalla piccolissima Aurora Peta, fino a Emozioni di Battisti regalata agli spettatori da Gabriella Gualtieri. Due realtà altamente professionali che si sono incontrate per creare un momento di sintesi tra socializzazione e riflessione, a cui i bambini del Grest nonostante le tematiche impegnative hanno partecipato con entusiasmo e coinvolgimento. 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.