Stampa Stampa
56

SQUILLACE (CZ) – LA TASSA DI SOGGIORNO “REGALA” 50 MILA EURO


Consiglio comunale prende atto variazione bilancio di previsione

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 24 dicembre 2017)

SQUILLACE (CZ) – 28 DICEMBRE 2017 –  Riunione di fine anno del consiglio comunale di Squillace, convocata dal presidente Paolo Mercurio, per la ratifica di una variazione di bilancio di previsione. Assenti i gruppi di minoranza, i consiglieri presenti hanno preso atto della dichiarazione di maggiori entrate provenienti soprattutto dalla tassa di soggiorno.

«Sono circa 50 mila euro – ha specificato il sindaco Pasquale Muccari – che ci consentono di affrontare l’ordinarietà. La tassa di soggiorno complessivamente incassata quest’anno ammonta a circa 150 mila euro: un risultato importante che dimostra come la nostra città sia stata mèta di numerosi turisti. Altri trasferimenti da parte di aziende locali del settore turistico-alberghiero sono attesi prossimamente».

Il sindaco, dopo avere espresso gli auguri ai cittadini per le festività, ha reso noto quello che ha definito «un attacco ingiustificato contro la mia persona» da parte dei sindacati della “funzione pubblica” della Cgil e della Cisl.

Il riferimento è alla nota vicenda della dichiarazione di antisindacalità della condotta del Comune di Squillace da parte del Tribunale di Catanzaro, sezione Lavoro, per aver omesso di convocare le organizzazioni sindacali  abilitate per la sottoscrizione del contratto collettivo decentrato definitivo relativo agli anni 2015 e 2016, e per aver omesso di avviare le trattative relativamente a quello relativo all’anno 2017.

«Nei giorni scorsi – ha precisato Muccari – c’è stata una riunione, presenti l’organo indipendente di valutazione (Oiv), la segretaria comunale e i funzionari del comune, nel corso della quale è emerso chiaro l’intendimento dell’amministrazione da me presieduta di sbloccare la situazione della trattativa sindacale.

Una situazione di stallo dovuta all’assenza di atti propedeutici già richiesti agli uffici competenti. Nella stessa riunione l’ufficio di ragioneria ha preso l’impegno di produrre la documentazione necessaria e la determina di costituzione del fondo. Nonostante ciò, all’indomani dell’incontro, i sindacati hanno prodotto un’ulteriore diffida al prefetto di Catanzaro sull’argomento.

Una cosa gravissima, perché denota un certo accanimento e un attacco ingiustificato contro la mia persona. Ad ogni modo, intendiamo portare avanti tutto ciò che è di nostra competenza».

Infine, l’assessore comunale ai Servizi sociali Rosetta Talotta ha comunicato che è stato pubblicato l’avviso per i servizi di assistenza domiciliare socio-assistenziale per persone non autosufficienti e che le relative domande vanno presentate entro il 15 gennaio. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.