Stampa Stampa
24

SQUILLACE (CZ) – GIUNTA, IN ARRIVO IL PRIMO RIMPASTO?


Squillace, il municipio

Del nuovo Esecutivo potrebbero fare parte due assessori esterni

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 29 novembre 2015)

SQUILLACE (CZ) – 30 NOVEMBRE 2015 –  A distanza di un anno e mezzo dall’insediamento arriva il primo rimpasto della giunta municipale di Squillace. E’ stato lo stesso sindaco Pasquale Muccari ad annunciarlo nel corso della seduta del consiglio comunale, svoltasi venerdì sera.

«Sto valutando – ha affermato il primo cittadino – di creare nuove sinergie all’interno dell’amministrazione». Tradotto: potrebbero entrare a far parte dell’esecutivo un paio di assessori esterni, al fine di rilanciare l’azione amministrativa. Muccari ha già avuto la disponibilità del vicesindaco Stefano Carabetta e dell’assessore Rosetta Talotta a rimettere la delega per consentire il “restyling” della giunta.

Il consiglio, intanto, ha esaminato e approvato il bilancio di previsione per l’anno 2014, dopo l’approvazione da parte del Ministero dell’Interno dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato. Hanno votato a favore i consiglieri della maggioranza presenti, contrari i gruppi di minoranza.

Il documento contabile è stato più volte esaminato dal consiglio comunale dopo i supplementi istruttori richiesti dalla Direzione centrale della finanza locale del Ministero dell’Interno, atteso che l’amministrazione, nel settembre 2014, aveva dichiarato il dissesto finanziario. Nel dibattito, il consigliere Enzo Lioi ha evidenziato che «la seduta è valida grazie alla presenza dell’opposizione, vista l’assenza di due importanti membri dell’amministrazione: un fatto politico da non sottovalutare».

Il capogruppo di “Riviviamo Squillace”, Franco Scicchitano, dopo avere evidenziato di non abbandonare i lavori nell’interesse della comunità, ha chiesto l’istituzione di una commissione che possa studiare forme di equità sociale nella determinazione dei tributi comunali. Il consesso civico ha poi ricevuto ufficialmente le conclusioni della commissione d’indagine per  la verifica della correttezza delle procedure adottate nel calcolo degli oneri concessori previsti dalla legge “Bucalossi”.

L’assessore ai Lavori pubblici, Domenico Passafaro, infatti, nei mesi scorsi, aveva ravvisato,  con riguardo agli ultimi dieci anni, irregolarità nel calcolo degli oneri concessori nel settore dell’edilizia. Secondo quanto affermato dal consigliere Scicchitano, che presiede la commissione d’indagine, non è stata riscontrata, nell’attività di calcolo degli oneri di costruzione svolta dall’ufficio tecnico, alcuna interpretazione contraria al disposto normativo, ritenendo, quindi, di poter confermare che l’operato dell’ufficio è stato svolto a norma di legge.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.