Stampa Stampa
15

SQUILLACE (CZ) – Emergenza rifiuti, la Regione riconosce la “priorità turistica”


Squillace, la parte sovrastante di piazza Duomo

Squillace, la parte sovrastante di piazza Duomo

Il Comune di Squillace, trattandosi di centro turistico rivierasco, ha ottenuto dal dipartimento Ambiente della Regione di poter scaricare quotidianamente ad Alli, dal 4 agosto al 15 settembre, con priorità nel conferimento dei rifiuti

Fonte: di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 1 agosto 2014) 

SQUILLACE (CZ) – 1 AGOSTO 2014 – E’ emergenza rifiuti anche sul territorio di Squillace, in piena stagione estiva. La spazzatura invade i cassonetti e le aree adiacenti, perché i mezzi della ditta che ha in gestione il servizio di raccolta sono impossibilitati a conferirli alla discarica di Alli di Catanzaro, per una questione di priorità.

Ma la situazione potrebbe sbloccarsi tra qualche giorno. Il Comune di Squillace, infatti, ha ottenuto dal dipartimento Ambiente della Regione di poter scaricare quotidianamente ad Alli, dal 4 agosto al 15 settembre, essendo riconosciuto come centro turistico rivierasco, con priorità nel conferimento dei rifiuti.

Dopo che, nei giorni scorsi, agli addetti dell’azienda che ha in gestione a Squillace la raccolta dei rifiuti, in fila con i loro mezzi all’impianto di Alli, non è stato consentito di scaricare i rifiuti, il sindaco di Squillace, Pasquale Muccari, ha segnalato la situazione al gestore della discarica e al dirigente dell’assessorato regionale all’Ambiente per la gestione dei rifiuti, chiedendo che sia data la possibilità di effettuare un numero maggiore di conferimenti, per una serie di validi motivi.

Tra questi, appunto, il fatto che Squillace è un comune turistico, la cui popolazione in questo periodo aumenta considerevolmente; che vi sono strutture turistico-alberghiere con oltre mille posti letto; e che da oggi viene sospesa la raccolta differenziata in attesa dell’emanazione del nuovo bando.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.