Stampa Stampa
20

SQUILLACE (CZ) – Dissesto, in moto la procedura di rilevazione delle passività


Squillace, veduta di piazza Vescovado
Squillace, veduta di piazza Vescovado

Chi è interessato viene invitato a presentare in carta libera la domanda di sussistenza del debito

di Salvatore TAVERNITI  (Gazzetta del Sud, 13 febbraio 2015)

SQUILLACE (CZ) – 15 FEBBRAIO 2015 – L’organo straordinario di liquidazione, insediatosi a Squillace lo scorso 5 febbraio, ha avviato la procedura di rilevazione delle passività del comune al 31 dicembre 2013.

Ai fini della formazione del piano di rilevazione della massa passiva, viene invitato chiunque ritenga di averne diritto a presentare, entro un termine perentorio di sessanta giorni dal 12 febbraio, la domanda in carta libera atta a dimostrare la sussistenza del debito.

L’organo straordinario di liquidazione, nella persona del funzionario della Prefettura di Catanzaro Mario Pizzino, si è insediato in seguito alla dichiarazione di dissesto finanziario decisa dal consiglio comunale di Squillace nello scorso mese di settembre. Il dottor Pizzino si dovrà occupare del dissesto finanziario e delle pendenze attive e passive al 31 dicembre 2013, mentre l’amministrazione in carica, presieduta dal sindaco Pasquale Muccari, si dedicherà alla parte corrente.

Nei giorni scorsi, la giunta municipale ha proceduto all’approvazione dell’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato, riferito al 2014, che nei prossimi giorni sarà portato alla valutazione del consiglio.

La stessa amministrazione, intanto, ha deciso di dare impulso alla lotta all’evasione, disponendo un’attività di supporto all’ufficio tributi comunale, mediante l’affidamento dell’incarico ad una società privata per l’ottimizzazione dei software e l’integrazione della banca dati dei tributi locali (Imu, tassa rifiuti e ruolo idrico).

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.