Stampa Stampa
18

SQUILLACE (CZ) – CONTI DA SANARE – Tributi, assieme al dissesto arriva un “autunno caldo”


Squillace, la  sede del municipio

Squillace, la sede del municipio

Rese note le scadenze per il pagamento dei tributi. Per gli squillacesi sarà una stangata

Fonte: articolo di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 24 settembre 2014)

SQUILLACE (CZ) – 24 SETTEMBRE 2014 – Dichiarato il dissesto finanziario, il Comune di Squillace passa ora all’incasso. Sono state diramate ufficialmente le scadenze dei tributi che i cittadini squillacesi dovranno pagare entro l’anno. Autunno caldo si prevedeva e autunno caldo sarà.

Per quanto riguarda l’Imu, entro il 16 dicembre dovrà essere pagato il saldo, dopo l’acconto versato a giugno. Si paga il 3,5 per mille per l’abitazione principale (solo categorie catastali A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze); il 10,60 per mille, altri immobili, aree fabbricabili e fabbricati appartenenti alla categoria “D”; il 2 per mille per i fabbricati rurali. L’aliquota “Tasi” è stata fissata al 2,5 per mille relativamente all’abitazione principale e relative pertinenze e dovrà essere pagata in due rate,con scadenza 16 ottobre e 16 dicembre.

Servono risorse per sanare i conti e mandare avanti i servizi essenziali. Il Comune di Squillace, infatti, si trova in dissesto finanziario, dopo la dichiarazione in tal senso decisa dal consiglio comunale lo scorso 19 settembre.

Una decisione molto sofferta, come sostenuto dal sindaco Pasquale Muccari, in quanto «scaturita da un’attenta analisi attuata in collaborazione con gli uffici ed in particolare con il settore finanziario, dalla quale è emerso uno stato di deficitarietà finanziaria dell’Ente (massa passiva di debiti), che, per l’assoluta mancanza di idonee risorse finanziarie a farvi fronte, ha comportato uno squilibrio tale da non poter predisporre ed approvare in pareggio il bilancio di previsione per l’esercizio corrente, come da nota del responsabile del servizio Finanziario».

«Tale stato di deficitarietà finanziaria dell’ente – sottolinea il sindaco – è stato anche acclarato dall’organo di revisione il quale ha confermato la necessità del dissesto quale unica via concreta di avvio al processo di risanamento economico finanziario del Comune di Squillace».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.