Stampa Stampa
66

SQUILLACE (CZ) – ACCESSO AGLI ATTI E STRUTTURA “CITTA’ SOLIDALE”, MAURO “TORNA” SUGLI ARGOMENTI


Il consigliere di minoranza di “Aria Nuova” stamane ha riproposto le richiesta di accesso agli atti e l’interrogazione inviandone anche copie al prefetto di Catanzaro

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) –  3 SETTEMBRE 2015 –  Quando si fanno domande e non si ottengono risposte che, “istituzionalmente”, devono essere date conviene insistere  e riproporre il quesito. nel caso del consigliere di minoranza Ruggero Mauro (“Aria Nuova”) i solleciti sono due. E sono “pure rafforzati” visto che, oltre al sindaco, all’assessore ai Lavori Pubblici e responsabile Ufficio Tecnico, al responsabile Ufficio Tributi e al segretario comunale, una copia l’ha inviata pure al prefetto di Catanzaro.

 Li ha fatti protocollare stamattina. Forse, uscendo di casa, è una delle prime faccende cui ha messo mano. Evidentemente, il “profilo oppositivo”  di cui abbiamo parlato in un nostro precedente articolo vuol davvero “tenerlo alto”.

«Lo scorso 11 agosto – ci fa sapere Mauro –  ho presentato una richiesta di accessi agli atti relativo ai fascicoli di alcuni immobili siti nel territorio comunale ovvero le casette adiacenti lido “Pirghos”, lungomare Ulisse; le casette adiacenti lido “Fratelli Napoli”, lungomare Ulisse; le casette adiacenti ex campo di equitazione, Condominio Principe, lungomare Ulisse e le casette adiacenti bivio per Fiasco Baldaja Località Governatore. Scopo dell’iniziativa è quello di verificare il possesso dei requisiti previsti dalla legge ai fini della abitabilità,. Per questo motivo, infatti, ho chiesto di conoscere se i proprietari hanno adempiuto al pagamento dei tributi e canoni comunali, compresa la tassa di soggiorno, se dovuta».

Mauro prosegue nella cronistoria. «Il giorno successivo – aggiunge – ossia lo scorso 12 agosto il responsabile del Settore Tecnico con la nota di protocollo n. 4094, a me indirizzata per conoscenza, ha chiesto agli Uffici competenti “le verifiche edilizie degli immobili segnalati e le copie degli atti di cui all’istanza”».  Solo che c’è un però.

«A ieri, tuttavia – informa Mauro-  nulla mi è stato comunicato in merito. Ecco perché stamattina ho riproposto, con urgenza, la richiesta di accesso agli atti e la risposta, per iscritto, al contenuto della mia interrogazione, ai sensi dell’articolo 38 del regolamento per le adunanze e il funzionamento del Consiglio Comunale, punto 4, che prevede che in caso di interrogazione con risposta solo scritta, la stessa deve essere comunicata all’interrogante nel più breve tempo possibile».

Mauro non si ferma qui. Come detto, già che c’era, ha riproposto un’altra questione sulla quale ha presentato interrogazione e sulla quale, ancora, c’è stato il silenzio.

«Lo scorso 6 agosto – ci dice –  ho posto una regolare interrogazione urgente in merito al mancato rilascio del certificato di agibilità della struttura gestita dalla fondazione “Città Solidale Onlus” sita in piazza Duomo, mancato rilascio attestato da comunicazione di protocollo n. 3314, del responsabile del Settore Tecnico. Il successivo 12 agosto il responsabile del Settore Tecnico con la nota di protocollo n. 4094, a me indirizzata per conoscenza, ha chiesto agli uffici competenti la verifica della pratica e “la predisposizione di tutte le procedure da applicare ai sensi di legge”».

Questa la premessa per concludere che «a ieri la struttura continuava ad essere utilizzata., per cui oggi ho di nuovo chiesto di conoscere quali sono i provvedimenti che si intendono assumere rispetto alla prosecuzione delle attività di una struttura priva di un requisito di legge fondamentale quale l’agibilità».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.