Stampa Stampa
241

SQUILLACE (CZ) – ABUSAVA DELLA SUA POSIZIONE, DIPENDENTE UFFICIO TECNICO SOSPESO DAL SERVIZIO


Avrebbe omesso di sospendere i lavori di alcune attività (ristoranti o attività edilizie) pur essendo difformi dal titolo edilizio

di REDAZIONE

SQUILLACE (CZ) –  4 GIUGNO 2016 –  Concussione in concorso con alcuni imprenditori locali e con un ingegnere.

E’ con questa accusa che il giudice Giuseppe Perri ha disposto la sospensione dal servizio di un dipendente del Servizio Tecnico, all’epoca dei fatti contestati a capo dello stesso ufficio. Perri, inoltre, ha deciso per lo stralcio della posizione dell’ingegnere in seguito alla morte dell’uomo.

Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri e coordinate dal  pubblico ministero Graziella Viscomi, il dipendente comunale avrebbe omesso di sospendere i lavori di alcune attività (ristoranti o attività edilizie) pur essendo difformi dal titolo edilizio.

Stando alla decisione del giudice catanzarese il dipendente “abusava della sua posizione, esasperando i tempi del procedimento con la frapposizione di continui ostacoli burocratici, pretestuosi e assillanti, tesi ad arrivare ad ottenere circa 10.000 euro per il rilascio di un provvedimento amministrativo”.

Sempre secondo il giudice poteva lievitare fino a 50 mila euro la somma richiesta agli stessi imprenditori per poter realizzare alcune villette.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.