Stampa Stampa
15

SQUILLACE, CERAMICA: UNA TRADIZIONE SECOLARE


Rinvenuto antico coccio di bottiglia in graffito lucido

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud)

SQUILLACE (CZ) –  6 GIUGNO 2018 –  Un coccio di un’antica bottiglia in graffito lucido, color miele, rinvenuto casualmente, alcuni giorni fa, in seguito al crollo di un muro nel territorio comunale.

E’ stato mostrato in anteprima da alcuni ceramisti del luogo, dopo un consulto con gli archeologi, durante il convegno dal titolo “Dalla terra all’arte: storia e sviluppo della ceramica squillacese”, che ha chiuso l’evento nazionale “Buongiorno, Ceramica!”, svoltosi contemporaneamente in 40 comuni italiani ed anche a Squillace, unica città calabrese.

Il ritrovamento testimonia ancora una volta la storia della tradizione artigiana a Squillace e la continuità nelle tecniche e nei colori, invariati da secoli. Al convegno hanno preso parte i ceramisti squillacesi, il sindaco Pasquale Muccari e gli archeologi Chiara Raimondo e Francesco Cuteri.

La manifestazione sulla ceramica è stata organizzata dall’associazione “Domus Pacis”, presieduta da Paolo Cristofaro, che ha collaborato con l’amministrazione comunale, realizzando il programma concordato con l’assessore alla cultura Giusy Ciciarello. Hanno collaborato anche le associazioni “La Rete” e “Aggregazioni”.

Nastri, palloncini e una band itinerante per le vie del borgo medievale, una piazza ricca di spettatori e animata, tutti i siti storici aperti e fruibili, le botteghe dei ceramisti operative nelle due giornate. Molto visitata l’esposizione di prodotti in ceramica delle botteghe artigiane, con i ragazzi della scuola elementare e media che hanno partecipato ai laboratori creativi.

Durante la “due giorni” anche una fiera dedicata a tutti i lavori d’artigianato (lavorazione del legno, gioielli, prodotti biologici, abiti cuciti a mano), la mostra fotografica sui ceramisti di una volta, le icone sacre di Giuseppe Mercurio e l’esposizioni del lavori in ceramica degli studenti del liceo artistico locale. Visitatori e scolaresche sono stati guidati per le vie della città alla scoperta dell’antica fornace della famiglia Conca, del castello normanno, della chiesetta gotica di Santa Maria della Pietà e della cattedrale.

L’animazione musicale per le vie del centro storico e in piazza è stata curata dalla “Tilly Band” e da una mascotte per i bambini, mentre la band “HeyPorters – A Johnny Cash tribute” ha tenuto un concerto in piazza. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.