Stampa Stampa
43

SPADOLA: MANOMESSO IL SERBATOIO “PENDINI”, PIROMALLI: «VIGLIACCHI»


Il sindaco: “Ho già provveduto ad inoltrare regolare denuncia alle autorità competenti per indagare sul fatto”

Fonte: ILVIZZARRO.IT

SPADOLA (VV) –  23 MARZO 2020 –  Mentre le attenzioni e gli sforzi di tutti, in particolar modo quelle dei vertici delle istituzioni territoriali, sono concentrate sui provvedimenti atti ad arginare l’emergenza Covid-19 scoppiata anche nelle Serre dopo la notizia del primo contagio registrato all’ospedale San Bruno, c’è ancora qualcuno che si dimostra bendisposto a trascorrere il tempo con atti di danneggiamento ai danni della comunità.

Ha dell’inverosimile in tal senso quello che il primo cittadino di Spadola, Cosimo Piromalli, ha apertamente denunciato sabato pomeriggio.

«Nel momento particolare che stiamo vivendo, non avrei mai pensato che qualcuno potesse prendersi la briga di recarsi alle sorgenti di località “Zucchi”, che alimentano il serbatoio “Pendini”, per otturare con un pezzo di legno l’uscita del tubo che alimenta lo stesso serbatoio».

Si tratterebbe dunque per il primo cittadino del paese della Minerva di un tentativo di manomissione in piena regola, un tentativo che avrebbe prodotto degli effetti visto che parte del territorio negli ultimi giorni sarebbe rimasto a secco.

«Chi lo ha fatto – ha proseguito Piromalli – è un delinquente irresponsabile. Decine di famiglie residenti proprio in località “Pendini” per settimane sono rimaste senza acqua. Forse l’autore del gesto pensava di fare un dispetto al sindaco?

Al di là di tutto, ho già provveduto ad inoltrare regolare denuncia alle autorità competenti per indagare sul fatto».

Non sarebbe la prima volta che parte degli impianti che servono la rete idrica del paese sarebbero finiti al centro di atti vandalici o di tentativi di sabotaggio. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.