Stampa Stampa
33

SOVERATO, UNA FESTA ATTESA


Sabato prossimo l’omaggio dei Salesiani per Don Rua

Articolo e foto di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) –  25 OTTOBRE 2018 –  Si svolgerà sabato 27 ottobre con inizio alle ore 20, il Don Ruas’ Day presso l’istituto salesiano Antonio di Padova a Soverato.

Il programma prevede alle ore 20.00 l’apertura degli stand artistici, l’apertura degli stand gastronomici con lo street  food, l’animazione di radio Don Bosco a cura dei ragazzi frequentanti la classe  del V° liceo, mentre a seguire alle ore 21.00 si terrà il Don Rua in musica con le esibizioni canore.

Una festa attesa. Era il 10 maggio del 1908 quando don Michele Rua, Rettore Maggiore dei salesiani di allora, il primo successore di don Bosco, pose la prima pietra della chiesa di S. Antonio, primo tassello di quello che diventò l’Istituto Salesiano di Soverato.

Da allora la storia della città si intreccia con quella della comunità salesiana che, grazie al fattivo contributo dell’Unione ex Allievi, si prepara a festeggiare il fondatore.

Il 27 luglio 1904 la Nobildonna Maria Caterina Scoppa, marchesa di Cassibile lascia a don Michele Rua, Rettor Maggiore dei Salesiani, tutti i territori di Acciarello e Soverato.

Obbligo riguardante il sacerdote don Michele Rua: edificare in Soverato marina, sul fondo Mortaro, una chiesa in onore di S. Antonio di Padova.

La casa di Soverato Marina apre definitivamente il 20 ottobre 1906.

Il 21 febbraio 1908 S. E. Alfonsina Scoppa di Francia Marchesa di S. Caterina lascia alla Società Salesiana la somma per la costruzione dell’Istituto a Soverato.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.