Stampa Stampa
41

SOVERATO, UN DOCU-TEATRO SU PADRE PUGLISI


Messo in scena dai “Sognattori”. Presenti in sala il vescovo Bertolone e il sindaco Alecci. Presente anche l’amico di Padre  Puglisi, Pino Martinez. Il messaggio di Nicola Irto

Articolo e foto di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) –  1 GIUGNO 2018 –  Al teatro  comunale, in scena il docu-teatro “Ti racconto tre P”, sulla vita di Padre Pino Puglisi, messa in scena dai sognattori , un prete in un mondo di carta, presenti in sala il Vescovo Vincenzo Bertolone e il sindaco Ernesto  Alecci.

Ideato e diretto da Antonio Pittelli, lo spettacolo messo in scena ha privilegiato “la normalità “di Padre Pino Puglisi,ma la sua normalità era scomoda, troppo scomoda in una Sicilia, devota ad altri “santi”, uno spaccato che il video prima, e poi la narrazione dopo, ha messo in evidenza quanto sia grande  l’opera di Padre Pino Puglisi.

Grande e attuale, il privilegio della parola,la voglia di stare in mezzo ai giovani che avevano già capito prima di altri la figura e la grandezza di Padre Puglisi.  

Bravi i sognattori che come sempre hanno messo in scena uno spettacolo di qualità,personaggio importanti,il cantastorie,suor Carolina Iavazzo,lo stesso Padre Puglisi,tutto hanno concorso alla riuscita messa in scena.

La compagnia dei Sognattori si é  cimentata nell’ esperienza  del docu-teatro con : “Ti racconto le tre P – Padre Pino Puglisi”,  che  é andato  in scena al Teatro comunale. Il giorno del debutto di questo lavoro documentaristico non è casuale, ma è   proprio l’anniversario della beatificazione di don Puglisi.

L’idea  di inscenare la vita di del “prete che combatteva la mafia con il sorriso”  è di Monsignore Vincenzo Bertolone, che  ha offerto la sua consulenza nella stesura del testo .In scena:   Salvatore Gualtieri (don Pino Puglisi); Rosanna Corradino (suor Carolina);  Tonino PIttelli (Pippo De Pasquale); Francesco Tropea (Gregorio Porcaro); Gianluca Chiera (nel ruolo del cantastorie); Rosanna Basanisi (voce narrante); Menotti Ranieri ( Pino Martinez); Gianni Sangiuliano ( voce fuori scena).

Al teatro è arrivato il messaggio di Nicola Irto,”A nome mio e dell’intero Consiglio regionale della Calabria, mi congratulo con la compagnia dei Sognattori e con la Diocesi di Catanzaro-Squillace, guidata da Sua Eccellenza Monsignor Vincenzo Bertolone, per aver voluto mettere in scena questa esperienza di docu-teatro intitolata “Ti racconto le tre P – Padre Pino Puglisi”.

Quella di oggi è una giornata particolare e di alto valore simbolico perché coincide con l’anniversario della beatificazione del sacerdote palermitano che ha condotto un’intensa opera di evangelizzazione, strappando moltissimi giovani alla mafia e alle devianze sociali.

A 25 anni dall’uccisione di padre Pino Puglisi, nell’ambito di una piena condivisione progettuale con la Curia, il Consiglio regionale onorerà la figura del sacerdote di Brancaccio attraverso specifiche iniziative a cui abbiamo già iniziato a lavorare con l’obiettivo di un pieno coinvolgimento del mondo scolastico.

Questo docu-teatro assume perciò un valore particolarmente alto e sancisce l’inizio di un percorso al quale ciascuno di noi dovrà contribuire per onorare davvero la memoria di padre Pino Puglisi.” 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.