Stampa Stampa
73

SOVERATO, SPIAGGE SICURE CON I BAGNINI A “QUATTRO ZAMPE”


Presenza cani salvataggio ha reso più serene le giornate al mare. Nel 2017 due soccorsi decisivi. Lo scorso 8 luglio salvato un ragazzino

Articolo e foto di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) –  13 SETTEMBRE 2018 –  La Scuola Italiana Cani Salvataggio, è la più grande organizzazione mondiale, dedita alla preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori.

È una  associazione di volontariato di Protezione Civile senza scopo di lucro. Il brevetto SICS (Scuola Italiana Cani Salvataggio) è riconosciuto dal Comando Generale  delle Capitanerie di Porto e  prevede per le Unità Cinofile SICS la possibilità di agire su tutte le  spiagge italiane in qualità di operatori di Protezione Civile.

La preparazione viene svolta in uno dei 16 centri addestramento SICS presenti in Italia e dura  circa un anno per il livello base. In Calabria, la sede addestrativa si trova presso l’agriturismo Trigna a Lamezia Terme. Quest’anno la sics è stata impiegata sulle spiagge libere di Soverato. Frutto questo di un accordo triennale con l’attuale amministrazione comunale stipulato nel 2017.

Il sindaco Alecci insieme all’assessore Castanò, hanno fortemente creduto nel progetto presentato dal  coordinatore SICS in Calabria, Andrea Barone, ribadendo ancora una volta la necessità di attivare servizi  innovativi e utili, al fine di proteggere e salvaguardare la vita in mare.

Infatti da subito la collaborazione ha  avuto risultati inaspettati, l’anno scorso ben 2 soccorsi sono stati prestati dai cani e dai conduttori della SICS, mentre anche quest’anno c’è stato un intervento rilevante l’8 di Luglio con il recupero di un ragazzino in  difficoltà raggiunto e portato in salvo ad una distanza di oltre 200 metri dalla riva. 

Da sottolineare l’eccezionale accoglienza della popolazione, sin da subito siamo stati accolti con il massimo  dell’entusiasmo e del rispetto ha dichiarato Andrea Barone, che poi ha aggiunto, sintomo di una  propensione al progresso e di una maturità culturale ormai assodata. I nostri cani, ad ogni pattugliamento sulla spiaggia, sono stati sempre ben voluti e coccolati. Rilevante e punto cardine del progetto, la collaborazione con la guardia costiera di Soverato.

Tutti i week end di luglio ed Agosto, e nelle giornate maggiormente a rischio, le unità cinofile della SICS sono state imbarcate sui mezzi, motovedetta in primis e gommoni poi, per garantire il massimo dell’efficienza in  termini di prevenzione e salvaguardia.

Un Grazie speciale al comandante Palusci, e all’equipaggio della cp 769 Concludendo facciamo un veloce riepilogo dei numeri : 1 Salvataggio  135 ore  di sorveglianza attiva  in spiaggia  50 ore di formazione presso gli istituti scolastici di Soverato Catanzaro e dintorni 77 ore di manifestazioni, tra cui spicca la giornata in cui le uc della SICS hanno portato a fare il bagno 27  persone cieche 82 ore a bordo dei mezzi della guardia costiera.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.