Stampa Stampa
28

SOVERATO, SENSO DI APPARTENENZA


L’Arma dei carabinieri ha festeggiato la Virgo Fidelis

Articolo e foto di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) –  24 NOVEMBRE 2018 –  Celebrata una Santa Messa presso la chiesa dell’Immacolata in pieno centro cittadino per la Virgo Fidelis, una Santa Messa celebrata dal parroco don Alfonso Napolitano.

Allo scopo in una chiesa gremita, presenti il comandante della compagnia di Soverato  capitano Gerardo De Siena, il tenente Fabrizio Bizzarro, i comandanti e  i militari delle stazioni ricadenti nella competenza della compagnia di Soverato, il comandante della polizia stradale, il comandante della guardia di finanza, il generale dell’esercito Pasquale Martinello, il comandante della guardia costiera, le associazioni di volontariato con i soci dell’associazione nazionale carabinieri.

Una cerimonia sentita, toccante e con i carabinieri che si stringono in questa data alla loro Patrona, non una semplice data, ma al contrario il senso di appartenenza è forte come è forte il sentimento dell’arma dei carabinieri verso la loro Patrona.

Virgo Fidelis  è l’appellativo cattolico di Maria, madre di Gesù, scelta quale patrona dell’Arma dei Carabinieri l’11 novembre 1949, data della promulgazione di un apposito Breve apostolico da parte di papa Pio XII. Il titolo di Virgo Fidelis, proposto con voto unanime dai cappellani militari dell’Arma e dall’Ordinariato militare per l’Italia, era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma (Nei secoli fedele) dall’arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone che nel 1949 era ordinario militare.

L’arcivescovo compose anche il testo  della Preghiera del Carabiniere alla Virgo Fidelis. La ricorrenza della Patrona è stata fissata dallo stesso papa Pio XII per il 21 novembre, giorno in cui cade la Presentazione della Beata Vergine Maria e la ricorrenza della battaglia di Culqualber.

“Virgo Fidelis” é un titolo di onore e di lode, che la Chiesa da e con il quale invoca la Madonna nelle Litanie Lauretane, che solitamente sono cantate dal popolo Cristiano. Insigni cultori di Maria hanno dimostrato che questo titolo risale al secolo XI o XII, trovandosi in altri gruppi litanici che sono autentici e mirabili poemi popolari mariani, nei quali i titoli cantati alla Vergine Maria traggono origine dalla Sacra Scrittura, dagli scritti dei Padri della Chiesa e dalla Tradizione.

Il titolo “Virgo Fidelis” racchiude in sé tutto il significato dette vita di Maria e della sua missione di Madre e di Corredentrice del genere umano affidatale da Dio. Maria, promessa, figurata, simbolizzata, profetizzata, venne al mondo nella pienezza dei tempi senza la colpa originale.

Degna di Dio, benedetta fra le donne, ripiena di grazia, è stata chiamata a collaborare all’opera della restaurazione universale, che avrebbe compiuto Gesù Cristo. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.