Stampa Stampa
17

SOVERATO, PRECARIATO CONTINUO E FORTE DISAGIO


Pronti allo stato di agitazione i lavoratori della ditta SE.GI srl.  che lavorano all’ospedale cittadino                                         

Articolo di Gianni ROMANO

 SOVERATO (CZ) –  19 OTTOBRE 2018 –  Uno stato di forte disagio, un precariato continuo fatto di ritardi, di pagamenti  a metà o lunghi, molto lunghi. 

È quello che lamentano i lavoratori della ditta SE.Gi srl che ha in appalto la pulizia ospedaliera,reparti,aree comuni,un lavoro importante ma non per questo remunerato,e alla luce di tutto questo la sigla sindacale  della UIL trasporti per voce di Benedetto Cassala della segreteria provinciale, annuncia al prefetto di Catanzaro, all’ASP di Catanzaro, alla commissione di garanzia dell’attuazione della legge sugli scioperi nei servizi pubblici, Roma, lo stato di agitazione dei dipendenti nei cantieri di Soverato e di Catanzaro,chiedendo allo  stesso tempo,la formale attivazione nei tempi previsti  dalle vigenti leggi e della normativa,della preventiva procedura di raffreddamento e conciliazione delle controversie di cui alla legge 149/90 e successive modifiche ed integrazioni.  

Quali i punti oggetto della controversia? Mancato pagamento degli stipendi, trattasi di stipendi di 300 euro,si può immaginare lo stato di difficoltà di questi lavoratori a gestire l’ordinario, tali condizioni di incertezza e discontinuità non consentono nemmeno di fare fronte ai più elementari bisogni vitali.

 Ed ancora,la mancata consegna dei contratti di assunzione, continue proroghe contratti a termine non previsti dai verbali sindacali,inquadramenti difformi alle attività svolte e al verbale di cui trattasi,la disorganizzazione lavorativa con ricadute lesive della dignità dei lavoratori.

 Ora si parte con lo stato di agitazione negli ospedali dove sono presenti questi lavoratori, Soverato e Catanzaro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.