Stampa Stampa
15

SOVERATO, L’ETERNO RAGAZZO FA IMPAZZIRE LA SUMMER ARENA


Un vero e proprio trionfo ieri sera per Gianni Morandi

di REDAZIONE

SOVERATO (CZ) –  20 LUGLIO 2018 – Gianni Morandi a Soverato è ovviamente un trionfo, la sua intramontabile voce ha animato e incantato la Summer Arena con il suo tour “D’amore d’autore” tratto dal suo ultimo album uscito lo scorso autunno, che inanella un successo dopo l’altro, macina sold out nelle arene estive e nelle piazze.

Due ore di musica live di alto livello, uno spettacolo unico in cui l’amore è stato il fulcro dello show, per un viaggio nel tempo, 50 anni di successi, il racconto di una vita in musica partendo da lontano, vecchie canzoni che il pubblico vuole sempre sentire, pezzi più recenti che raccontano il Gianni di oggi. La scaletta del concerto è un viaggio live straordinario che ha ripercorso la carriera di Gianni Morandi attraverso la sua musica.

Più di due ore di concerto con circa 40 brani, alternando le hits che abbracciano la storia collettiva e anche personale di tutti ed i brani del suo nuovo lavoro “D’amore d’autore” per uno spettacolo straordinario, pieno di energia e tanta musica che apre il concerto con “Dobbiamo fare luce”, scritta da Ligabue, segue “Se perdo anche te”, “Che meraviglia che sei” di Sangiorgi dei Negramaro, passando per “Occhi di ragazza” a “Varietà”, “Vita” e “Grazie perché”.

Al via poi un medley anni ’60 da “Al bar si muore”, “La mia nemica amatissima”, “Chimera”, “Il giocattolo”, “La fisarmonica”, “Ma chi se ne importa”, “Non son degno di te”.

Una escalation di successi che fa cantare la Summer Arena, “Ultraleggero” di Ivano Fossati, “Bella signora”, “Se non avessi più te”, “Io sono un treno”, “Solo insieme saremo felici”, “Scende la pioggia”, “Canzoni stonate”, “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”,”Vita”, l’intramontabile “Caruso” omaggio a Lucio Dalla, che emoziona e fa venire i brividi, con tutto il pubblico in piedi ad applaudire,”Un solo abbraccio” di Ermal Meta.

Ancora un medley anni ’60 che parte con “Tenerezza”, “Belinda”, “Andavo a cento all’ora”, “Se puoi uscire una domenica sola con me”, “Si fa sera”, “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte”, “In ginocchio da te”. Ore di musica intensa ed entusiasmante che si sono chiuse con “In amore”, “Uno su mille”,”Un mondo d’amore”, “Banane e lamponi”, “Si può dare di più” e “Una vita che ti sogno”.

Cala il sipario sulla seconda tappa della Summer Arena, un grande successo con uno degli artisti più capaci di unire le generazioni presenti e passate.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.