Stampa Stampa
73

SOVERATO IN FESTA PER 110 ANNI SALESIANI (CON VIDEO)


Il 10 Maggio 1908, il Beato Don Michele Rua, benedisse la prima pietra della Chiesa annessa all’ odierno Istituto

Articolo, foto e video di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) –  11 MAGGIO 2018 – Partiti ieri, alla presenza di don Pasqual Chavez Villanueva, le giornate organizzate per festeggiare la presenza dei Salesiani nella città di Soverato: il 10 Maggio 1908, il Beato Don Michele Rua, benedisse la prima pietra della Chiesa annessa all’ odierno Istituto Salesiano inaugurando l’ Opera di Soverato.

Da allora ad oggi, molti, moltissimi, sono stati i giovani che sono passati dall’ Opera salesiana di Soverato, la cui prima attività fu l’ Oratorio, poi la scuola: elementare, tecnica, Ginnasio nel 1930 e, nel 1950, Triennio del liceo classico, rinomato in tutta la Calabria per la serietà e il valore educativo e culturale che lo contraddistinse.

Di particolare rilevo il collegio annesso, che permise a tanti ragazzi, di tutto il circondario ed anche fuori regione, di frequentare la scuola superando i problemi della distanza, della carenza dei trasporti, dell’isolamento. Fu allora che Soverato cominciò a divenire sede di studi e punto di riferimento per le famiglie. 

Quella dei Salesiani a Soverato fu – e continua ad essere – una presenza importantissima per tutta la città, determinandone l’evoluzione storica e imprimendovi una caratterizzazione peculiare. Un sentimento di grande devozione per don Bosco e di riconoscenza per l’opera benefica svolta dai salesiani in favore dei giovani e di tutta la popolazione locale, ha sempre pervaso tutta la comunità cittadina, tanto che si è voluto Don Bosco Compatrono della città assieme alla Madonna Addolorata.

Come ben mette in evidenza il direttore dell’ Istituto Salesiano, Don Matteo di Fiore, l’opera dei Salesiani, prima di tutto educativa, formativa e culturale, vuole continuare ed essere efficace ed è pronta ad accogliere le sfide che la società attuale pone e che per la rapidità di evoluzione richiede una presenza ancor più vigile, competente, appassionata dell’ educazione dei giovani. Testimonianza del rinnovato impegno per il futuro è l’inaugurazione proprio in occasione dei 110 anni dalla fondazione, del corso universitario affiliato alla Facoltà di Scienze dell’ Educazione dell’ Università Pontificia Salesiana di Roma, che avrà sede presso l’Istituto Salesiano.

Ancora una volta i Salesiani battono i tempi dando risalto e nuove possibilità di sviluppo a Soverato: allora furono i primi a dare alla città scuole di istruzione primaria e secondaria, oggi universitaria! 

Fitto il calendario degli appuntamenti, presentato durante la conferenza stampa dal comitato organizzativo costituito, oltre che dal direttore stesso dell’ Istituto, anche dal Presidente della Confederazione Calabra Dott. Antonio Mellace, dal Presidente degli Exallievi di Soverato Avv. Francesco Cuteri, dal prof. Ulderico Nisticò e dal prof. Giulio De Loiro – tutti Exallievi dell’ Istituto – che insieme alla Segretaria Avv. Maria Caterina Procopio dell’ Unione Exallievi  di Soverato ed al resto degli associati all’Unione, hanno fattivamente contribuito all’ organizzazione degli eventi. 

Ecco il programma:

Ieri, alle ore 18,00, il nono successore di Don Bosco e cittadino onorario di Soverato dal 2008, Don Pasqual Chavez de Villanueva, ha celebrato la Santa Messa nella Chiesa Parrocchiale ed a seguire, alle 19.00, ha tenuto una conferenza, nel salone parrocchiale “Don Bosco”, sul tema di grande spessore “I giovani e il senso della vita”.

Oggi, venerdì 11 maggio, alle 19.00: presso il cortile dell’ Istituto Salesiano, la rappresentazione teatrale a cura dei “Don Bosco ritorna?” seguita, alle 19.45, dall’ inaugurazione della mostra fotografica storica e la proiezione del video-documentario sulla storia dell’ Opera salesiana a Soverato.

Domani, sabato 12 maggio alle 19.00 presso l’Istituto salesiano, conferenza a cura di don Francesco Casella, già Direttore dell’ Istituto dal 1992 al 1995 ed a seguire, mostra fotografica e video storici e presentazione della sede staccata della facoltà universitaria in Scienze dell’ educazione affiliata all’ Università Pontificia Salesiana di Roma; alle ore 20.30 festa popolare nel cortile dell’ Istituto, musica e stand gastronomici.

Domenica 13 maggio, alle ore 11.00 presso il cortile dell’ Istituto, solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Mons. Vincenzo Bertolone Arcivescovo della Curia di Catanzaro- Squillace, con la concelebrazione e l’omelia dell’ archivista bibliotecario emerito di Santa Romana Chiesa, Card. Raffaele Farina, la concelebrazione dell’ Ispettore Don Angelo Santorsola, già animatore del Liceo di Soverato negli anni 1995 – 1998 e la presenza di tanti altri salesiani passati dall’ Istituto. 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.