Stampa Stampa
171

SOVERATO, FIERA SANT’ANNA A RISCHIO


Comune triplica aliquote commercio ambulante.  Da 1,33 al metro quadro passano ora a 3,60 metro quadro. Cicas: “A questi costi non partecipiamo”

Articolo e foto di Gianni ROMANO

SOVERATO (CZ) – 7 GIUGNO 2018 –  Il comune di Soverato con apposita delibera di giunta “Triplica” le aliquote per i posteggi per il commercio ambulante per la fiera di Sant”Anna che si tiene da molti anni il 26 di luglio, ma le aliquote da 1,33 al metro quadro passano ora a 3,60 metro quadro.

Un costo insostenibile con il commercio che attraversa come molti altri settori  un periodo di crisi, questo aumento rischia di non vedere la presenza dei commercianti ambulanti che portano benessere e creano un volano di lavoro importante per molte categorie, bar,locali pubblici,pizzerie e altro.

Di questa situazione al collasso si è fatta carico con una apposita riunione la “ACAP” associazione commercianti aree pubbliche, con il suo presidente Renzo Pironaci, il vice  Gianni Bellone, Vito Agosto tesoriere e Gianluca Chiarelli segretario, insieme al direttivo, e a Enzo Cosentino dirigente della CICAS.

”Siamo, dice Pironaci, l’unica categoria che paga per potere lavorare, ma non con questi costi, si rischia fortemente di non venire per la fiera di Sant’Anna, se si pensa, continua Pironaci che il mercato di Catanzaro prevede un costo di 0,17 al  m.q. di 0,24 a Catanzaro lido, e di 0,14 a Santa Maria perché incalza Pironaci, penalizzare a Soverato, una categoria come la nostra con simili aliquote?

“Abbiamo avuto un incontro, continua Pironaci con il vice sindaco Pietro Matacera ma sino ad oggi,nonostante il suo interessamento niente è ancora cambiato,questo si unisce ad altre criticità presenti da anni,nell’area mercatale,assenza di servizi pubblici,anzi in qualche bar,c’è l’obbligo di pagare una tassa per usufruire dei servizi,con tanto di tornello all’entrata,situazioni da terzo mondo,non certo da località turistica”.

“Il mercato di Soverato,continua Pironaci è un valore aggiunto per tutto il comprensorio,porta visitatori da molti centri,crea sviluppo,muove l’economia,continua Pironace,vorremmo più attenzione per questa categoria che deve già guardare al fenomeno degli abusivi,che non pagano tasse e tolgono il lavoro a chi è in regola per svolgerlo.

Spero conclude il presidente Renzo Pironaci che la giunta guidata dal sindaco Ernesto Alecci,torni sui suoi passi, rivedendo le aliquote al momento penalizzanti,in caso contrario nostro malgrado non verremmo nella città del cavalluccio marino e il comprensorio resterà senza la fiera di Sant’Anna,nonostante  la sua presenza sia cristallizzata da molti anni.”

Un situazione che certo penalizzare il settore del commercio ambulante che già deve “combattere” di suo, si spera che ci siano ripensamenti in questo termine.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.