Stampa Stampa
60

SOVERATO (CZ) – “TROVIAMO IL DEFICIENTE”


La puliizia dello scoglio

Dopo la denuncia su Facebook di “Non venite a Soverato”, Associazione Commercianti ripulisce scoglio “Scarpina” imbrattato dai vandali.  Rotto cassonetto e imbrattata anche panchina

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

SOVERATO (CZ) –  16 GIUGNO 2017 –  Soverato ieri mattina si è svegliata violentata da diversi atti vandalici che sono successi durante la notte.

Una serie di danni che hanno deturpato il patrimonio naturalistico ed urbano della città, e le cui foto postate sui media hanno fatto infuriare i cittadini. “Un lampante esempio di vandalismo, inciviltà e assenza, anche in piccole tracce, di intelletto e cervello”, denuncia “Non venite a Soverato”, gruppo che è solito ad usare le foto di bellissimi paesaggi soveratesi per ironizzare, allo scopo di valorizzare e promuovere la città, ma che questa volta trasmettono solo “indignazione, amarezza, rabbia e tristezza per i vili gesti vandalici”, si legge nella loro pubblicazione facebook.

Associazione Commercianti

 Gesti che non solo hanno rotto un cassonetto e imbrattato una panchina del nuovo lungomare ancora da inaugurare, ma che hanno rovinato con dei graffiti gli scogli che si trovano vicinissimi la  famosa “Scarpina”. In seguito alle scioccanti foto pubblicate sui social, e cogliendo l’invito aperto di “Non venite a Soverato” per apportare dei suggerimenti o iniziative al ripristino dei danni, l’Associazione Commercianti Soverato ha tempestivamente chiamato il sindaco e il vice sindaco per avere l’autorizzazione per la rimozione delle scritte sullo scoglio.

”E’ così che ieri pomeriggio, grazie al celere intervento di nostri associati per il servizio di idro-pulitura e sabbiatura della ditta PuliGeneral Mario Scalamandrè, e alla fornitura del gruppo elettrogeno da parte di AP Costruzioni di Antonio Procopio, lo scoglio è tornato come era in precedenza, queste le parole dell’associazione commercianti,Ringraziamo anche l’Amministrazione di Soverato, che ancora una volta, in sinergia con la nostra Associazione, lavora costantemente per il bene della cittadina e l’accoglienza del turismo. E ci uniamo all’appello generale,conclude l’associazione commercianti, per segnalare e trovare chi ha compiuto tali gesti.”#troviamoildeficente#.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.