Stampa Stampa
177

SOVERATO (CZ) – L’ex sindaco Raffaele Mancini: «Adesso parlo io»


Raffale Mancini. Risoluto, calmo "ha parlato lui"

Raffale Mancini. Risoluto, calmo “ha parlato lui”

In diretta tv Mancini fa emergere nuove verità sulla caduta della maggioranza guidata da Alecci

Fonte: articolo e foto di Gianni Romano (Il Quotidiano del Sud, in precedenza Il Quotidiano della Calabria)

SOVERATO (CZ) – 29 OTTOBRE 2014 –  «Adesso parlo io!». L’ex sindaco di Soverato, Raffaele Mancini, bordate e colpi di fioretto… ma anche carezze. L’ex sindaco Raffaele Mancini in diretta tv su Telejonio spara a zero contro i suoi avversari politici. A cominciare da Leonardo Taverniti, considerato da Mancini «uno strumento della politica catanzarese» usato contro di lui nel momento della sua massima visibilità politica.

«Usato e poi gettato» ha detto Mancini, non prima però di aver fatto danni, «azzerando tutte le opere realizzate dal 2001 in poi a Soverato». Accuse dirette e indirette anche a chi sparge fango invocando la magistratura per mettere in chiaro la situazione delle casse comunali. Mancini, rispondendo alle domande di Francesco Pungitore e Bruno Cirillo, ha anche evocato un Alecci bis per il futuro di Soverato. «Ma io non mi candiderò più» ha concluso, difendendo con forza i suoi 10 anni di amministrazione comunale.

Lo aveva annunciato ed il suo intervento è stato come un fiume in piena, calmo come del resto ci ha abituato nei suo lunghi anni da amministratore della città “Perla dello Ionio”, Mancini ha percorso gli ultimi avvenimenti non tralasciando di levarsi qualche sassolino dalla scarpa. Pronto a dire la sua su tutte le vicende politico-amministrative della città. Nel  corso di una attesissima diretta televisiva in programma martedì pomeriggio alle ore 15.30 sui canali di TeleJonio.

 Mancini  è stato il gradito ospite, infatti, del Forum condotto dal giornalista Francesco Pungitore, dichiarandosi, fin d’ora, disponibile anche a rispondere alle eventuali telefonate del pubblico da casa in una di queste gli hanno chiesto come mai non abbia rilanciato il turismo, ma su questa domanda Mancini ha replicato in modo secco e deciso, «quando c’ero io – ha detto – il turismo era alle stelle». All’altra domanda sulla lite a distanza tra l’ex sindaco Leo Taverniti e Salvatore Riccio Mancini ha dichiarato che «Taverniti alza sempre i toni anche quando non servono».

L’ex primo cittadino della “Perla dello Jonio” è stato chiamato più volte in causa nel corso delle recenti vicende che hanno contrassegnato la caduta del sindaco Ernesto Alecci. Definito come una sorta di “burattinaio” che tesseva le trame della maggioranza Pd-Ncd, poi defenestrata dalle dimissioni improvvise di sette consiglieri, Mancini è stato anche accusato di aver spinto Alecci verso la strada del Piano di riequilibrio per evitare che tutte le conseguenze di un eventuale dissesto potessero ricadere sulle sue consiliature, inaugurate nella ormai lontana primavera del 2001. «Ma adesso parlo io» ha sbottato l’ex sindaco di Alleanza Nazionale, pronto ad affrontare la sfida delle telecamere per arrivare direttamente nelle case dei suoi concittadini.

L’attesa non è certo stata delusa migliaia i contatti via web e sul canale di Telejonio per sapere se si può dichiarare chiusa la polemica tra ex  sindaci e amministratori bisognerà solo attendere,del resto il tempo come si sa è per natura galantuomo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.