Stampa Stampa
11

SOVERATO (CZ) – LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA RISCOPRONO L’ARTE NASCOSTA


Delegazione di Catanzaro per il 2017 ha scelto il territorio soveratese

Articolo e foto di Gianni ROMANO (Il Quotidiano del Sud)

SOVERATO (CZ) – 29 MARZO 2017 –  Le “Giornate FAI di Primavera” sono diventate un appuntamento fisso con l’arte nascosta, poco nota o dimenticata e insieme un’occasione per comunicare a tutti l’attività che il FAI svolge da oltre trent’anni. Un’attività centrata sulla tutela di prestigiose dimore storiche, preziose opere d’arte, giardini monumentali e aree naturali, che si esplica attraverso il restauro, la manutenzione e l’apertura al pubblico.

Nella domenica più vicina al solstizio di Primavera, le Delegazioni locali del FAI (118 sul territorio nazionale) si attivano per aprire al pubblico luoghi, molti dei quali non accolgono usualmente i visitatori, lontani dagli itinerari abituali, ma particolarmente significativi per la cultura e l’arte. Le tipologie dei beni sono molteplici: chiese, ville, palazzi, castelli, borghi storici, musei, archivi e biblioteche. Ma anche aree naturalistiche, giardini, teatri, aree archeologiche etc.

I 1340 Delegati italiani individuano i beni da aprire prendendo accordi con privati o con istituzioni, associazioni ed aziende. Più di 7000 volontari gestiscono annualmente l’organizzazione dell’evento e le visite guidate gratuite. L’alto valore culturale della manifestazione e l’avvicinamento diretto dei cittadini al patrimonio artistico ed al valore sociale che esso rappresenta per la collettività sono la base del successo delle Giornate di Primavera.

Sono  una festa popolare che in venticinque anni è diventata sempre più importante: un’occasione per incontrarsi in serenità, uniti dalla bellezza del nostro Paese e dal senso di identità nazionale che questo suscita. Una festa gioiosa e libera, dove ci si conosce e ci si riconosce. La Delegazione di Catanzaro ha voluto individuare il territorio soveratese quale insieme di straordinario interesse sotto il profilo storico, culturale, artistico e religioso, e proporlo quale meta delle Giornate FAI di Primavera 2017, che si sono svolte  i giorni di sabato e di domenica, 25 e 26 marzo, sul territorio della provincia.

L’itinerario, voluto dal capo delegazione prof.ssa Gloria Samà, è stato denominato “Viaggia nella storia di Soverato e scopri le sue meraviglie”, ha previsto le seguenti tappe:Piazza Matteotti, Chiesa del Rosario, Giardino Botanico “Santicelli”, Pietà di Antonello Gagini, Palazzo di Città: percorso su Soverato Vecchia.

L’evento è stato patrocinato dall’ amministrazione comunale di Soverato, che ha accolto con entusiasmo la proposta di progettare l’evento nella propria cittadina coordinato dal Consigliere delegato alla Cultura Emanuele Amoruso .  Le visite sono state a cura degli Apprendisti  Ciceroni  del Liceo Scientifico Statale “Antonio Guarasci” di Soverato.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.