Stampa Stampa
18

SOVERATO (CZ) – Le “Donne di mafie” da un ‘angolatura diversa


Il municipio di Soverato

Il municipio di Soverato

In un convegno organizzato per domani pomeriggio dalla Confacit di Soverato il ruolo di madri, mogli, figlie e sorelle nelle organizzazioni criminali

Fonte: articolo di Gianni Romano (Il Quotidiano della Calabria)

SOVERATO (CZ) – Il neo eletto sindaco di Soverato, Ernesto Alecci e il Presidente della Confacit provinciale di Catanzaro, Luigi Bulotta, porgeranno i saluti di apertura del convegno “Donne e mafie”, organizzato dalla Confacit sezione di Soverato, che si terrà sabato 7 giugno alle ore 18,00 presso i locali del lido “Il Gabbiano” di Soverato.

Relazioneranno il Dott. Emilio Ledonne, già Procuratore generale della Repubblica di Bologna, e Don Pino De Masi, Vicario generale della Diocesi di Oppido Mamertina.

Interventi programmati: l’On. Angela Napoli, consulente della Commissione antimafia e il Gen. aus. Carabinieri Dott. Antonio Rizzo, Direttore Generale della S.U.A. della Regione Calabria.

Concluderà i lavori la Dott.ssa Maria Pia Faga, Presidente della Confacit sezione di Soverato. Moderatrice del convegno, la giornalista Maria Luisa Iezzi.

Il ruolo delle donne nelle associazioni mafiose è determinante e ambiguo, ma  indispensabile per la vita di queste organizzazioni criminali.

 Per anni si è falsamente creduto che le donne fossero all’oscuro di quanto succedeva all’interno del sistema mafioso.

 Sono madri, sorelle, mogli e figlie che agiscono o subiscono il sistema; donne protagoniste e vittime di mafia, ma sono anche quelle che, quando si stancano, possono mettere in crisi l’intera organizzazione mafiosa.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.