Stampa Stampa
39

SOVERATO (CZ) – KUNG FU, MASSIMO SCALZO DALLA RUSSIA CON MEDAGLIA


Il Maestro soveratese si è classificato al primo posto nel campionato europeo ufficiale stili interni

di REDAZIONE

SOVERATO (CZ) – 22 MAGGIO 2016 –  Si è concluso a Mosca, Russia, il campionato europeo ufficiale Ewuf di Wushu- kungfu stili interni, denominato “2nd european tai ji quan ad wushu internal styles championship”

Il maestro Massimo Scalzo direttore tecnico dell’istituto “Wushu – Kung Fu” di Soverato e direttore ricerca e didattica della storica accademia catanzarese del capo scuola Giuliano, non ha deluso e aspettative, portando a casa la medaglia d’oro nel combattimneto Tui shou e purtroppo solo due quinti posti nelle forme “Taolu” delle specialita Xing yi quan e Xing yi dao, due quinti posti che a livello europeo ufficiale sono comunque risultati di grande prestigio.

Completamente fuori dall’eta’ agonistica ottimale dei venticinque anni Scalzo a trentaquattro anni, convocato ufficialmente nella team Iewa (Indipendent European Wushu Athleths) si è dovuto riadattare in poco più di due mesi ad agonista, modificando completamente i suoi allenamenti quotidiani in funzione di questa competizione, che lo ha visto confrontarsi con i forti atleti professionisti della squadra nazionale ufficiale russa, tra i quali erano presenti anche diversi campioni del mondo in piena eta’ e vigore agonistico, atleti che a livello sportivo sono secondi solo ai cinesi.

Solo due imperdonabili errori durante la fine dell’esecuzione della sua routine, hanno fatto subire due  forti quanto giuste penalizzazioni nel punteggio finale, che  lo hanno fatto scivolare fuori dal podio nella specialita’ del “Taolu”, lasciandosi comunque dietro numerosi atleti russi di altissimo livelo tecnico, errori di gestione che un atleta in piena attivita’ agonistica non avrebbe mai fatto. Il maestro Scalzo ha pagato cosi’ a caro prezzo quattro anni di assenza dalle competizioni, fu infatti nel 2012 in Cina a Pechino l’ultima competizione alla quale ha preso parte il maestro Scalzo, competizione che doveva essere l’ultima della sua carriera agonistica ma che non lo e’ stata vista questa storica apertura della federazione europea ufficiale ad atleti indipendenti, alla quale il maestro Scalzo anche se oramai ex agonista non ha potuto riuninciare. Solo per un soffio quindi il maestro scalzo ha sfiorato la grande impresa di piazzarsi sul podio anche nella specialita’ del “Taolu” in quella che sicuramente e’ stata una delle piu’ difficili competizioni della sua vita.

Nel combattimento Tuishou, combattimento tipico degli stili interni di Wushu- Kung Fu, invece e’ andato tutto a gonfie vele , il maestro scalzo ha gestito a pieno il combattimento battendo nettamente il forte atleta russo, portando cosi’ a casa la tanto attesa medaglia d’oro  e laurenadosi di conseguenza “campione europeo ewuf”.

Grande soddisfazione per il maestro Scalzo, che in passato, come e’ noto a tutti, si e’ sempre fatto rispettare a livello internazionale, in questa competizione ha potuto constatare di essere ancora in grado di misurasi a livello sportivo  contro  atleti di valore indiscutibile, anche se oramai da anni si dedichi unicamente alla pratica marziale personale unita  all’insegnamento e alla ricerca tecnica , didattica e teorica con i suoi costanti viaggi in Cina, al fine di migliorare non solo le sue capacita’ ma soprattutto quelli dei suoi allievi e di tutto il gruppo Wasac italia .

Questi ultimi risultati agonistici, fuori tempo, non fanno altro che portare ulteriore lustro a tutto il settore delle arti marziali cinesi ma soprattutto alla nostra regione, tanto e’ vero che in tanti si stanno gia’ chiedendo se questa sia stata veramente l’ultima competizione del maestro Scalzo . 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.