Stampa Stampa
114

SOVERATO (CZ) – ERASMUS+, UN PROGRAMMA VINCENTE


Istituto “Malafarina” e Ipsia “Ferraris” di Catanzaro accomunati dall’obiettivo di disseminare i risultati dei progetti europei realizzati

di REDAZIONE

SOVERATO (CZ) – 15 OTTOBRE 2018 – L’ I.I.S. Petrucci-Ferraris-Maresca di Catanzaro e l’Itt G. Malafarina di Soverato hanno organizzato sabato 13 ottobre un evento congiunto di Info-Disseminazione presso l’Istituto Tecnico Professionale Ipsia G. Ferraris di Catanzaro, nell’ambito dell’iniziativa #ErasmusDays 2018 in Europa promossa  dall’Agenzia Erasmus+ francese:  https://www.generation-erasmus.fr/erasmus-days/erasmus-from-different-views/  

“Erasmus+ from differentviews” ha lo scopo di disseminare i risultati dei progetti condotti dai due istituti e di accrescere l’entusiasmo nella comunità nei confronti di un programma vincente quale è Erasmus+. 

Dopo i saluti istituzionali della Dirigente delI’I.I.S. Petrucci-Ferraris-Maresca, Maria Murrone la referente Erasmus dell’Istituto catanzarese ha illustrato il notevole impatto che il progetto “Drop out coachingatschool” ha avuto sulla sua scuola e sul territorio. Il ruolo delle soft skills nella gestione delle attività promosse dal Programma è stato il tema di Antonella Morrone dell’Itt Malafarina, nella duplice veste di docente Erasmus e di genitore di un Erasmus boy. 

Parimenti l’importanza delle tecnologie informatiche nei progetti è stata sottolineata dall’Animatore Digitale dell’I.I.S.Petrucci-Ferraris-Maresca, Alessandra Sia. 

Di notevole interesse le testimonianze degli stessi studenti: DenysShvets del Ferraris ha rimarcato i benefici del programma, quali il lavorare in team e lo sviluppo di una cittadinanza attiva, mentre Fabio Dominijanni ha corredato il suo intervento con un filmato illustrante le attività di alcuni dei progetti gestiti dal Malafarina: “YoungstersNowadays, Where from, where to”, “Gentleteaching“ e “Letters”, rivelando competenze sicuramente riconducibili al Programma quali leadership e creatività. 

Savina Moniaci, Referente Erasmus+ dell’Istituto Tecnico Tecnologico soveratese, nonché ambasciatrice Epale per la regione Calabria, ha concluso l’evento, illustrando le opportunità offerte dalle varie azioni del programma rivolte sia ai discenti che agli adulti, ponendo come esempio i nuovi progetti approvati: dalle azioni chiave 2 tra solo scuole come in “ Let’s Use Energy Usefully” per lo sviluppo di modalità operative efficaci che consentano agli studenti il rispetto delle risorse ambientali, attraverso un uso consapevole delle fonti rinnovabilil’ e in “The future is Today” per orientare la formazione attraverso il confronto con le identità culturali straniere. 

L’azione di formazione si è poi orientata alle mobilità dello staff previste dall’azione 101 attraverso “Bridging the Gaps” che prevede la frequenza di corsi metodologici di docenti, tecnici e personale amministrativo in Islanda, Olanda, Finlandia-Estonia e Malta, per concludere con le azioni vet: “Run up” con attività di Jobshadowing a Malta e in Irlanda per docenti e mobilità della durata di un mese per ben 50 studenti, in regime di alternanza scuola-lavoro in Belgio, Irlanda e Malta.   

Due istituti con vocazioni tecniche diverse, ma accomunate secondo il Dirigente dell’ITT G. Malafarina, Domenico Agazio Servello, dall’obiettivo di estendere le reti della conoscenza attraverso la formazione degli studenti e degli insegnanti all’estero per sostenere l’innovazione e l’imprenditorialità e rimuovere il gap formativo sia nei giovanissimi che negli adulti. 

L’evento è stato trasmesso in streaming su:https://youtu.be/V-eN-42xtkg

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.