Stampa Stampa
50

SOVERATO (CZ) – DROSI RICORDA MANCINI, UOMO E POLITICO SOCIALISTA


Presentato libro del sindaco di Satriano sulla figura di uno dei leader della politica nazionale e calabrese

di Gia. RO.

SOVERATO (CZ)-  26 MAGGIO 2016 –  La presentazione del nuovo libro di Michele Drosi “La politica di Giacomo Mancini per la difesa del suolo e la tutela del paesaggio”, edito Rubbettino, l’occasione per ricordare la figura e lo spessore di Giacomo Mancini, l’uomo, il politico, il riformista , sono state queste le doti evidenziate da Drosi nel suo bel volume davanti ad un numeroso pubblico, presso la libreria “Incontro Caffè”a Soverato. 

Moderato dal giornalista Pietro Melia, la tematica di Mancini è subito decollata , interagendo con il pubblico presente, tra i relatori il presidente del consiglio regionale Nicola Irto. Drosi, rievocando la statura politica e morale del leader del partito socialista nazionale, ha rammentato l’attività dello stesso in qualità di Ministro della Sanità, Ministro dei Lavori Pubblici, Sindaco di Cosenza. Il libro, per come ha spiegato l’autore, è nato in occasione del centenario della nascita del politico e vuol focalizzare le tante riforme poste in essere da Mancini attraverso una politica del fare e non dell’astrattezza.

Tanto si coglie, oltre che dalle righe, dalle autorevoli prefazioni di Giorgio Benvenuto ed Emanuele Macaluso che arricchiscono il testo. Nominandolo il Ministro dei Sindaci, Michele Drosi ha ricordato l’episodio disastroso dell’alluvione del 1973 in Calabria e la visita del ministro in tanti paesi colpiti tra cui Satriano. All’incontro è intervenuto in qualità di relatore Nicola Irto, Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, che si è soffermato principalmente sulla legge Ponte e sulla politica urbanistica del territorio. Tanti gli interventi dei presenti per ricordare Giacomo Mancini e per sollecitare l’urgenza odierna di riforme, di attività in una Calabria che ha bisogno di trattenere, tra l’atro, i suoi giovani sempre più stesso costretti a cercare lavoro altrove.

Proprio ai giovani-ha concluso l’autore- ho voluto descrivere un uomo che molti di loro, data l’età, non hanno potuto incrociare nel loro percorso di vita e che rappresenta un simbolo dell’impegno fattivo e volitivo”. Il libro, alla sua prima uscita, è già in tutte le librerie e ha già ottenuto riscontri positivi per lo stile asciutto e incisivo, per la descrizione di un periodo che non va consegnato all’oblio.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.